Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, cartelli in spiaggia contro l’abusivismo: previste multe anche per chi compra

Si tratta di 40 manifesti che saranno appesi da Baia Flaminia a Sottomonte. Pozzi: «Attività illegale che danneggia chi paga le tasse»

La lotta all'abusivismo

PESARO – Lotta alla contraffazione, ecco 40 cartelli contro l’abusivismo commerciale in spiaggia.

Gli avvisi per la lotta all’abusivo, circa 20 in più dello scorso anno, verranno distribuiti lungo tutto il litorale da Baia Flaminia a Sottomonte e dovranno essere affissi in prossimità degli accessi agli stabilimenti. Ad annunciarlo l’assessore al Patrimonio e Sicurezza Riccardo Pozzi.

Una piaga costante, tanto che nei giorni scorsi la Polizia Locale e la capitaneria di porto hanno effettuato una retata in spiaggia con il sequestro di circa una settantina di capi di abbigliamento e accessori, tra cui prodotti tarocchi di marchi contraffatti delle più grandi griffe.

Un tema molto caro anche alla guardia di Finanza che nell’ultimo anno in tema di sicurezza prodotti, di contrasto alla contraffazione, al falso made in Italy e di lotta all’illecito sfruttamento economico delle opere protette dal diritto d’autore, ha eseguito 142 interventi, con il sequestro di 90 mila prodotti contraffatti, con falsa indicazione “made in Italy” o non sicuri per il consumatore e la denuncia di 9 soggetti.

«L’obiettivo è educare gli acquirenti a non comprare da abusivi – ha ricordato Pozzi -. Stiamo parlando di attività illegali e di merci contraffatte, per le quali non sono state pagate né tasse né Iva e quindi danneggiano chi è in regola. Siamo infatti in presenza di un furto alle imprese, un danno allo Stato, un crimine alla società».

In sala Rossa erano presenti: il comandante della polizia locale Gianni Galdenzi, Antonio Bianchini CNA, Silvana Della Fornace Confartigianato e Andrea Giuliani Oasi Confartigianato, Davide Ippaso Confcommercio, Alessandro Ligurgo Confesercenti.