Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, bullo distrugge tabaccheria automatica e 13enne falsifica il documento

La polizia ha denunciato un 17enne già colpito da daspo e altri due giovani che hanno tentato di rubare in un'auto in sosta

La Polizia di Pesaro
La Polizia di Pesaro

PESARO – Storie di bulli, ragazzini che distruggono una tabaccheria automatica e che arrivano anche a falsificare la carta d’identità per farsi più grandi.

Uno dei casi riguarda un 17enne di origini brasiliane, già abbondantemente noto alle cronache per far parte della baby gang di piazza Redi. Nella notte fra il 12 e 13 settembre ha preso a calci un distributore di sigarette in via Bertozzini. Il giovane aveva inserito i soldi, ma il pacchetto non era sceso così ha iniziato a tirare spinte e calci finchè la macchinetta è andata in tilt e si è rotta. Sono venuti giù circa 15 pacchi di sigarette, ma anche diversi contanti per un valore di circa 400 euro. La Polizia ha ricostruito i fatti partendo da un dato: il giovane aveva chiamato il numero della sicurezza lamentando il fatto di aver inserito i soldi. Tramite il cellulare e alcune riprese la polizia ha appurato la responsabilità del giovane che è stato denunciato quindi per furto aggravato e danneggiamento. Si tratta di un volto noto perché il 17enne è già stato raggiunto dal Daspo Willy per i fatti di piazza Redi.

Altro giovane protagonista, questa volta un 13enne. I poliziotti durante un controllo hanno notato che la sua carta di identità non era a norma. La data di nascita era stata cambiata da 2007 a 2002 così da sembrare maggiorenne. L’obiettivo del giovane era probabilmente quello di ottenere alcolici. Ma è stato scoperto e denunciato alla procura dei minorenni di ancona per falsificazione del documento.

La Polizia ha denunciato anche un 25enne e un 27enne pesaresi che in Strada Madonna Monte, nella zona di Villa Fastiggi, hanno sfondato il tettuccio di un’auto inglese, con la guida a sinistra. La Volante della polizia, chiamata da alcuni residenti, è intervenuta e ha denunciato i due giovani per il reato di tentato furto aggravato. Non sono riusciti a prendere nulla, ma il danno c’è stato. L’auto è stata recuperata dalla Polizia Locale.