Pesaro

Pesaro, apertura “a scacchiera” dei musei anche dopo cena: ecco cosa cambia

Da sabato 15 giugno entra in vigore l’orario estivo dei musei visitabili con la Card Pesaro Capitale che offrirà un ampliamento che abbraccia l’ora di pranzo

I musei civici di Pesaro, gestiti da Sistema Museo

PESARO – Una città che rafforza la sua accoglienza grazie anche a musei sempre più aperti. Nell’anno da Capitale, all’avvio della stagione estiva ‘segnata’ dalla partenza della 60esima edizione della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema, la nuova amministrazione è già al lavoro su alcuni temi ‘forti’. Come quello della fruizione del patrimonio culturale, fra cui spiccano i musei, simbolo per eccellenza dell’identità di un territorio e motore forte della sua capacità di attrazione.

Un primo obiettivo è raggiunto e rappresenta una novità, particolarmente richiesta dai turisti e accolta dal sindaco Andrea Biancani con Daniele Vimini nel ruolo di presidente della Fondazione Pescheria che sovrintende alla gestione museale. Da sabato 15 giugno parte la programmazione estiva di Pesaro Musei (sarà attiva fino al 15 settembre) che prevede un’apertura “a scacchiera” dei singoli musei, permettendo così una distribuzione ottimale delle visite anche in pausa pranzo, con la possibilità di esplorare le varie strutture durante tutto l’arco della giornata dalle 10 alle 19. Non solo. Previste anche aperture serali (21-23) – il martedì per Palazzo Mosca e Casa Rossini, il mercoledì per il Museo Archeologico Oliveriano -, per consentire a residenti e turisti di godere delle meraviglie culturali di Pesaro anche al di fuori del tradizionale orario. Per festeggiare il Rossini Opera Festival, dal 7 al 23 agosto Casa Rossini offre un’apertura continuativa 10-19, anche il lunedì. La nuova offerta si arricchisce anche di aperture personalizzate su richiesta, attraverso la Card Pesaro Capitale, strumento di visita di tutto il circuito museale civico e diocesano a condizioni speciali.

«L’ampliamento dell’orario dei musei è un primo impulso forte che vogliamo dare in un anno strategico come quello di Pesaro 2024 – sottolinea così il sindaco Andrea Biancani appena insediato – È un segno concreto che dimostra la volontà di accogliere al meglio i cittadini temporanei per invitarli alla scoperta di una città e di un territorio pieni di bellezza dove si vive meglio grazie anche all’offerta culturale».

Ti potrebbero interessare