Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, alunni assenti per quarantena: rette di asili e scuole dell’infanzia ridotte del 30%

si tratta di un'agevolazione economica che coinvolge le istituzioni statli e comunali. Ad annunciare il provvedimento l'assessore Ceccarelli: «Vogliamo andare incontro alle famiglie in difficoltà»

PESARO – Classi in quarantena, il Comune decide di ridurre le rette dei servizi educativi del 30% in caso di assenze, per almeno 7 giorni di calendario scolastico, per isolamento o “quarantena” dei bambini.

Ad annunciare l’iniziativa è l’assessore alla Crescita Giuliana Ceccarelli che precisa: «È un aiuto che l’Amministrazione destina alle famiglie già in difficoltà economica a causa delle interruzioni e rallentamenti delle attività produttive».

L’intervento prevede una riduzione del 30% sulla quota fissa mensile per le scuole dell’infanzia statali e comunali e una riduzione del 30% sulla retta complessiva dei nidi ad eccezione di chi già paga la tariffa minima.

La manovra prevede un risparmio medio per le famiglie in caso di assenza per “quarantena”, disposta dal Dipartimento di Prevenzione o da altri soggetti, che varia da 15 a 20 euro.

Quindi la famiglia di un bambino della scuola dell’infanzia assente per quarantena risparmia, compresi i pasti, fino a 55 euro. Per i bambini dei nidi d’infanzia il risparmio varia a seconda del valore ISEE applicato alla retta.

Per usufruire dell’agevolazione, valida per l’intero anno scolastico 2020-21, è sufficiente inviare una mail all’indirizzo: protocollo@comune.pesaro.pu.it allegando la documentazione che attesti l’assenza per isolamento o quarantena.