Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, alcolici a minorenni e balli: scatta la chiusura per due locali

Quattro ragazzini di 14 anni avevano alcolici mentre in un altro esercizio assembramenti senza il rispetto delle norme covid

Alcool

PESARO – Alcolici ai minorenni e balli, la Questura impone la chiusura per due locali.

Personale della Polizia di Stato in servizio presso la Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Pesaro, assieme a quello della Polizia Locale dell’Unione Pian del Bruscolo, nei giorni scorsi ha effettuato controlli nei confronti di esercizi pubblici sul lungomare, con particolare attenzione alle verifiche circa l’osservanza delle misure anticovid in vigore e al divieto di vendita di alcolici a minori.

In tale contesto, in un locale di Viale Trieste dove era in corso un evento di intrattenimento musicale, è stato riscontrato un assembramento di numerosi giovani intenti a ballare, nonostante detta attività ricreativa sia vietata dalla misure anticovid in vigore.

Di conseguenza ai responsabili del locale è stato contestato il mancato rispetto dei protocolli regionali e nazionali per le misure di emergenza anticovid-19 ed è stata disposta la chiusura dell’esercizio in questione per 3 giorni.
Seguiranno, al termine della relativa attività istruttoria, ulteriori contestazioni per violazioni amministrative in materia di pubblico spettacolo.

Sempre nell’ambito dei controlli, personale della Polizia Locale ha appurato che presso un secondo locale, sempre del lungomare, erano state servite bevande alcoliche a minorenni.

Nella circostanza sono stati identificati sei ragazzi, poco più che quattordicenni, che senza alcun controllo da parte del titolare circa la loro età, erano riusciti a farsi servire bevande altamente alcoliche. Per tale motivo, oltre alle conseguenze di carattere amministrativo e giudiziario per il titolare, il Questore di Pesaro e Urbino ha emesso un provvedimento di chiusura del locale  per un periodo di 30 giorni (ex art. 100 del T.U.L.P.S.).

I controlli in questione proseguiranno anche nel prossimo periodo.