Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, 12 milioni per riqualificare 47 alloggi popolari in 6 zone della città

Pozzi: «Risultato in linea con la strategia dell’Amministrazione per una rigenerazione urbana armonica che punta alla sostenibilità ambientale e sociale»

L'assessore Pozzi a Borgo Santa Maria

PESARO – Riqualificazione degli alloggi popolari, Pesaro porta a casa altri 12milioni di euro conquistando i contributi del bando “Sicuro, verde e sociale: riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica”. Consentirà sei importanti interventi su 47 alloggi popolari di proprietà comunale e aree verdi circostanti in sei zone della città.

Per Riccardo Pozzi, assessore al Fare, un risultato che ben si sposa con la strategia dell’Amministrazione, volta al “costruire sul costruito” e, soprattutto, «a ridurre il disagio abitativo e insediativo e a incrementare la qualità dell’abitare. Sarà una rigenerazione urbana armonica, che punta alla sostenibilità ambientale e sociale». 

A partire dal progetto da 5milioni (la cifra esatta è di 4.991.805,23 euro) destinato alle 16 unità immobiliari di via Monte Bianco (civici 32-34-36) a Borgo Santa Maria (Q8) che comprende opere di efficientamento energetico e miglioramento sismico e la riqualificazione ambientale e funzionale dell’adiacente area pubblica adibita a verde pubblico attrezzato.  

Interventi di efficientamento energetico e miglioramento sismico previsti anche per 4 appartamenti di strada per Santa Marina Bassa 1, nel Q6, a cui sono destinati 2.146.491,01 euro; 10 unità immobiliari residenziali in strada Adriatica 78, nel Q9 “Soria Tombaccia” con lavori per 1.789.504; 6 unità immobiliari residenziali di in strada Ghetto di Roncaglia per complessivi 1.777.556,31; 8 alloggi in strada Fiorenzuola di Focara 18, per 1.294.013,65 euro. Tre, inoltre gli alloggi del Municipio di Monteciccardo – in via Marconi 10 – che beneficeranno dei lavori di efficientamento energetico e miglioramento sismico per 581.518,80 di euro. Mezzo milione che sarà utilizzato anche per la riqualificazione ambientale dell’area pubblica adiacente e il restauro e miglioramento funzionale dello storico lavatoio, intervento richiesto dal Municipio. 

Pozzi a Santa Marina Bassa

Un ottimo risultato per il Comune di Pesaro, i cui progetti si sono posizionati tutti nella prima parte della graduatoria definitiva del bando della Regione Marche che finanzierà solo 50 dei 134 progetti presentati e che permetterà inoltre all’Amministrazione di acquisire (destinati 694.117 euro complessivi) o pagare gli affitti (destinati 935.964 euro complessivi) di immobili. «Per ciascun intervento – precisa Pozzi – abbiamo destinato risorse che permetteranno ai residenti di spostarsi per il tempo necessario ai lavori in strutture comode e adeguate». Abitazioni che, nel caso di quelle acquisite, «andranno a incrementare il patrimonio di edilizia residenziale popolare del Comune». 

L’intervento di Borgo Santa Maria stanzia 285.310 euro per l’acquisizione di immobili “sostitutivi”; 124.424 euro quello di Santa Marina Bassa; 96.820 euro quello di strada Adriatica; 17.098 per Monteciccardo; 101.455 quello di Roncaglia; 69.010 quello di Fiorenzuola. 

Le cifre previste invece per le locazioni sono: 345.600 euro, nell’ambito dell’intervento di Borgo Santa Maria; 100.800 euro come previsto dal progetto di Santa Marina Bassa; 223.200 previsti dal progetto su strada Adriatica; 25.131 euro per gli alloggi di Monteciccardo; 77.073 per le opere di Roncaglia; 164.160 per le progettualità di Fiorenzuola.  

Le risorse saranno disponibili da marzo 2022, mese dal quale l’Amministrazione potrà avviare la progettazione definitiva.