Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, sui parcheggi in zona Lido l’Udc: «Stop al pagamento». Al via una petizione popolare

Stefano Pollegioni, Coordinatore UDC Fano, e Davide Delvecchio, Commissario provinciale UDC, chiedono all'amministrazione comunale di tornare sui propri passi dopo la scelta di mettere la sosta a pagamento nella zona mare

Parcheggi a strisce blu
Parcheggi a strisce blu

FANO – Una petizione popolare per togliere le strisce blu dal Lido. È quanto viene annunciato da Stefano Pollegioni, Coordinatore UDC Fano, e Davide Delvecchio, Commissario provinciale UDC: «Chiediamo con forza uno stop immediato alle zone a pagamento nella zona mare! Almeno fino al 2022. Residenti che diventano ostaggi in casa loro, commercianti che vedranno sempre minore afflusso di persone nelle loro attività, turisti che andranno altrove per l’impossibilità di trovare parcheggio, questo è lo scenario che vivremo con scelte di questo tipo».

Stefano Pollegioni
Stefano Pollegioni

La scelta dall’amministrazione di mettere i parcheggi a pagamento in zona mare ha sollevato non poche polemiche sia da parte dei cittadini che da alcune forze di minoranza che hanno stigmatizzato la scelta come autolesionista, soprattutto per il comparto turistico, vero volano della Città della Fortuna, e hanno chiesto le dimissioni dell’Assessore Tonelli.

Va detto, ad onore di cronaca, che la maggioranza nelle ultime ore ha aggiustato il tiro cercando di venire in contro agli imprenditori balneari, per cui verranno concesse aree pubbliche da adibire a parcheggi per i clienti degli stabilimenti balneari. Discorso analogo per residenti ed e operatori della pesca, per cui sono state studiate nuove modalità di parcheggio in zona mare in modo da venire incontro alle esigenze di tutti.

Davide Delvecchio
Davide Delvecchio

Nonostante però gli sforzi profusi, gli esponenti dell’UDC sono sul piede di guerra: «Come UDC Fano, ci chiediamo, l’assessore Tonelli è in vena di scherzare o fa sul serio? Ribadiamo un concetto semplice, come si può anche solo pensare di tartassare i cittadini e imprese nel grave momento di crisi sanitaria ed economica che stiamo vivendo? Ma ci rendiamo conto che il Governo e la Regione stanno mettendo in atto tutti gli aiuti possibili per superare velocemente la crisi agevolando al massimo la ripresa economica, la giunta del Comune di Fano, il Sindaco Seri e l’assessore Tonelli comprendono il grave momento che stiamo vivendo, o si adagiano alle loro sicurezze dello stipendio sicuro ed intoccabile di fine mese? – e concludono – Per l’anno 2022 sospensione di qualsiasi gabella, poi pensare a parcheggi alternativi anche utilizzando il PRG che è 7 anni che viene promesso e soluzioni condivise che possano consentire di poter vivere e far prosperare la zona mare Fanese, questo chiediamo con forza come UDC, e per questo faremo partire una petizione popolare».