Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Ospedale unico, interviene il sindaco di Pesaro: il Ministero della Salute vuole portare avanti il progetto

Ricci ha incontrato la sottosegretaria Sandra Zampa per discutere della struttura di Muraglia. «Non si può fermare un progetto in stato così avanzato»

Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci
Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci

PESARO – Ospedale unico, il sindaco di Pesaro porta la questione davanti al sottosegretario al ministero della Salute. Dopo la risoluzione della Regione Marche che ferma la costruzione del nosocomio di Muraglia si è scatenata una ridda di polemiche e reazioni.

«Non si può fermare un progetto in stato molto avanzato come quello del nuovo ospedale tra Pesaro e Fano». È questa la linea della sottosegretaria al ministero della Salute Sandra Zampa (in rappresentanza del Ministro Speranza) durante l’incontro di mercoledì pomeriggio (11 novembre) con il sindaco Matteo Ricci a Roma. «Su questo progetto lo Stato ha investito 105 milioni di euro attraverso i fondi CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica, ndr). Il piano che il Governo vuole portare avanti è quello di un piano di investimenti per rafforzare in contemporanea le strutture per la sanità territoriale e gli ospedali di eccellenza di ogni territorio. Per questo motivo il ministero della Salute farà di tutto per portare avanti il progetto e convocherà, nei prossimi giorni, un incontro tecnico».

Martedì 10 novembre lo stop da parte del Consiglio regionale al disegno degli ospedali unici delle Marche: «Ho chiesto un incontro al presidente della Regione Francesco Acquaroli e all’assessore Saltamartini perché confido di trovare una soluzione, insieme a loro e al sindaco Seri – spiega Ricci -. Pesaro e Fano sono la seconda e terza città delle Marche: dobbiamo gestire insieme la sanità del territorio, senza perdere ulteriori anni e opportunità di modernizzare e rafforzare la nostra sanità».