Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Oltre l’orario del coprifuoco, 23enne di Pesaro aggredisce i carabinieri: arrestato

Il giovane, già noto alle forze dell'ordine, era in zona porto a Cattolica. Si è rifiutato di dare i documenti e ha minacciato e spinto i militari

PESARO – Era a spasso oltre l’orario del coprifuoco, durante il controllo dei carabinieri succede il parapiglia.

Un giovane pesarese è stato arrestato dai carabinieri di Riccione per resistenza a pubblico ufficiale. Era a Cattolica oltre l’orario del coprifuoco. A causa del notevole flusso di turisti e giovani che nei primi giorni della nuova stagione estiva hanno invaso la riviera romagnola, sono stati intensificati i controlli sul territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Riccione.

In particolare sono state svolte mirate attività di monitoraggio delle aree maggiormente prescelte dagli amanti della movida, sia per verificare il rispetto del divieto di assembramento quanto per contrastare la commissione dei diffusi fenomeni di microcriminalità.

Un 23enne pesarese, pregiudicato, è stato controllato perché sorpreso in zona porto a Cattolica oltre l’orario del coprifuoco– Dopo aver rifiutato di fornire le proprie generalità, ha assunto un atteggiamento minaccioso e violento nei confronti dei militari fino ad aggredirli fisicamente, costringendo i due carabinieri ad arrestarlo per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane è stato quindi condotto in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo.