Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

È morto Massimo Ceriscioli, padre dell’ex presidente di Regione

L'uomo, ex imprenditore del mobile, non ce l'ha fatta contro l'aggravarsi dei sintomi del coronavirus. Tanti i messaggi di vicinanza al figlio Luca

Massimo Ceriscioli, padre dell'ex governatore Luca

PESARO – «Una brutta notizia stamattina. A causa di questo maledetto virus se ne va anche Massimo Ceriscioli, una bravissima persona che mancherà a tutti coloro che hanno avuto l’onore di conoscerlo. Tante condoglianze e un abbraccio forte a Luca e a tutta la famiglia». Queste le parole utilizzate questa mattina da Matteo Ricci, sindaco di Pesaro.

È venuto a mancare Massimo Ceriscioli, ex imprenditore nel settore del mobile, padre dell’ex sindaco di Pesaro ed ex presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli. Il 79enne era stato ricoverato con il coronavirus. Dopo esser stato dimesso, le sue condizioni si sono nuovamente aggravate tanto da dover essere intubato. Purtroppo non ce l’ha fatta. Lascia la moglie Maria, i figli Luca e Roberto, e i nipoti.

Il partito democratico di Pesaro porge le «Condoglianze a Luca Ceriscioli per la scomparsa del suo papà. Un abbraccio forte a lui e alla sua famiglia da parte di tutta la comunità Democratica».

Solo qualche giorno fa anche l’ex presidente Luca Ceriscioli era stato ricoverato perchè la febbre non ne voleva sapere di scendere.

Anche il presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Giuseppe Paolini esprime il cordoglio per la scomparsa di Massimo Ceriscioli. «Sono vicino a Luca e alla sua famiglia in questa dura prova – dice Paolini –. Questa pandemia ci sta portando via le persone care, familiari, amici, conoscenti, creando dolore e senso di impotenza di fronte a qualcosa che è più grande di noi. Confidiamo nei vaccini e nella ricerca, ma nessuno purtroppo ci potrà restituire le persone che ci hanno lasciato».