Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Morani (Pd): «Marche in arancione per colpa della destra in Regione, ultimi per vaccinazioni»

La deputata attacca Acquaroli e Saltamartini: «Mentre il resto dell'Italia va pian piano migliorando, nelle Marche ancora situazione preoccupante»

L'ospedale di Pesaro

MARCHE – Da lunedì 7 febbraio le Marche saranno in zona arancione. Da ciò, l’attacco frontale della deputata Pd Alessia Morani contro la Giunga Acquaroli: «Marche in arancione per colpa della destra in Regione – dice Morani -. Gli amministratori regionali delle Marche dovrebbero chiedere scusa ai marchigiani perché la situazione in cui siamo è esclusivamente dovuta alla loro responsabilità e incapacità: i marchigiani ce l’hanno messa tutta mentre da lunedì saremo in zona arancione per colpa loro».

Morani prosegue: «Siamo primi per occupazione di terapie intensive e ultimi per vaccinazioni. Acquaroli, Saltamartini e compagnia cantante si lamentano del governo invece di chiedere scusa ai marchigiani per la loro incapacità di gestire la pandemia. Mentre il resto dell’Italia va pian piano migliorando, nelle Marche le cose purtroppo continuano a essere molto preoccupanti perché abbiamo un’amministrazione regionale completamente incapace di gestire la pandemia».