Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Mondolfo piange la scomparsa Don Aldemiro Giuliani

Il parroco era ricoverato da giorni in terapia intensiva a causa dell'aggravarsi del suo quadro clinico. Tante le persone che lo ricordano in queste ore. Barbieri: «Sei sempre stato un punto di riferimento per tutta la nostra comunità»

Don Aldemiro Giuliani
Don Aldemiro Giuliani

MONDOLFO – La comunità di Mondolfo piange la scomparsa di Don Aldemiro Giuliani, ex parroco di Mondolfo e cappellano dell’ospedale Santa Croce di Fano. Il religioso si è spento all’età di 86 anni a causa di una grave infezione polmonare dovuta al Covid-19.

La notizia della scomparsa del sacerdote è ben presto rimbalzata non solo nella comunità di Mondolfo, ma anche a Trecastelli, comune di origine, ed in tutte le altre realtà dove aveva prestato servizio (Arcevia e Senigallia). La notizia dell’aggravarsi del suo quadro clinico era arrivata pochi giorni fa: da quel momento l’86enne era stato intubato e trasferito nel reparto di terapia intensiva.

Dopo questo peggioramento, i fedeli ed i tanti conoscenti si erano stretti in preghiera intorno all’amato parroco sperando in un epilogo lieto. Purtroppo però l’infezione non gli ha lasciato scampo: nella giornata del 31 ottobre Don Aldemiro è tornato alla casa del Padre.

«Ciao Don Aldemiro – scrive il primo cittadino di Mondolfo Nicola Barbieri -. Sei sempre stato un punto di riferimento per tutta la nostra comunità, una persona di cuore sempre vicina ai malati e pronta ad aiutare chi aveva più bisogno. A nome dell’Amministrazione comunale e di tutta la comunità ci stringiamo attorno alla famiglia e ai suoi cari in questo momento di forte dolore».

Tanti e sentiti anche i ricordi dei fedeli: «Mi dispiace tanto, Don Aldemiro rimarrà sempre nei nostri cuori, da una vita vicino alla gente, la sua Preghiera, il suo modo di fare attirava. Grazie Don Aldemiro per i suoi consigli, per la sua amicizia alla nostra Famiglia. Sentite Condoglianze a sua Sorella, Famigliari, Parenti, Amici Parrocchiani, Fedeli tutti. L’Anima di Don Aldemiro ora riposa nella Pace di Dio! Il nostro Abbraccio fino al Cielo».

«Dolore immenso per questa morte che mi taglia il cuore. Ciao Don e grazie per avermi dato il privilegio della sua direzione spirituale. Riposi nella Luce – ancora -. Condoglianze alla famiglia, anche da parte mia, mi dispiace tanto, ci siamo conosciuti in ospedale a Fano, quando mio marito faceva la chemio nell’inverno del 1996, 97. Mi ha regalato il libro VANGELO E ATTI DEGLI APOSTOLI. Grazie Don Aldemiro pregherò anche per Lei, mio marito e per tutti i defunti. Ringrazio il SIGNORE di averlo conosciuto»