Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Mondolfo piange Tarcisio Renzoni, l’ex comandante della Polizia locale

Classe 1936, era molto conosciuto e stimato da tutta la cittadinanza di Mondolfo e Marotta, sia per le sue doti professionali, che per quelle umane

Comune di Mondolfo, foto aerea del centro storico, castello di Mondolfo
Mondolfo. Foto tratta dal sito web comunale

MONDOLFO – Lutto a Mondolfo per la morte di Tarcisio Renzoni, comandante per tantissimi anni della polizia municipale del Comune e poi referente della polizia amministrativa. Renzoni, classe 1936, era molto conosciuto e stimato da tutta la cittadinanza di Mondolfo e Marotta, sia per le sue doti professionali, che per quelle umane.

Il pensionato si è spento per cause naturali, non riconducibili al Covid-19, nella giornata del 20 marzo. Renzoni negli anni si era distinto anche per il suo impegno nelle attività culturali cittadine: collaborò in più occasioni con la Pro loco locale per il rilancio di rievocazioni storiche e per la salvaguardia della tradizione storica del paese.

Tanti i ricordi e le testimonianze di affetto apparse anche sui social che testimoniano quanto siano stati importanti il contributo e l’impegno profuso dall’85enne verso il Comune. Scrive un utente su una nota piazza social dedicata a Mondolfo: «Oggi vorrei salutare un amico che ci ha lasciato, Renzoni Tarcisio. Ciao Tarci. Riposa in pace». Le esequie il 22 marzo alle ore 15 presso la Chiesa di Sant’Agostino.