Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Mondolfo, 39enne fermato ad un posto di blocco: aveva con sé 40 grammi di cocaina

A insospettire i carabinieri il nervosismo del giovane. Durante la perquisizione domiciliare i militari hanno rinvenuto un bilancino di precisione e ritagli utili per pesatura e confezionamento

Carabinieri
Carabinieri

MONDOLFO – Quello che doveva essere un normale controllo sul rispetto della normativa Covid si è tramutato in un arresto per spaccio di droga. È successo nella tarda mattinata di ieri 4 dicembre.

A finire nei guai un 39enne di Mondolfo che è stato fermato dai Carabinieri della locale stazione mentre transitava sulla via Fano di Mondolfo a bordo di una Fiat Idea. Il giovane, sottoposto a controllo al confine comunale al fine di verificare la direzione e la destinazione se rispettosa o meno della normativa covid, è sembrato subito estremante nervoso.

La cocaina sequestrata dai carabinieri
La cocaina sequestrata dai carabinieri

Un comportamento che ha insospettito i militari, che hanno così deciso di sottoporlo ad una verifica più approfondita. Nella tasca dei suoi jeans è stato rinvenuto un involucro in cellophane del peso di quasi 40 grammi di cocaina purissima;  durante la successiva perquisizione domiciliare i militari hanno rinvenuto un bilancino di precisione e ritagli utili per la pesatura e confezionamento dello stupefacente e alcune dosi di marijuana.

Un quantitativo importante che, unitamente agli altri elementi rinvenuti, fanno ritenere che lo stupefacente fosse destinato allo spaccio. Nella mattina odierna si è tenuta l’udienza di convalida, all’esito della quale il mondolfese è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Risponderà di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.