Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Marotta, voleva buttarsi sotto il treno: salvato dall’operatore dei Carabinieri di Fano

A dare l'allarme era stata la figlia dell'anziano: l'uomo, vedovo da poco, voleva farla finita

L'intervento dei carabinieri al porto di Senigallia
L'intervento dei carabinieri al porto di Senigallia

MAROTTA – Salvato dalla prontezza e dalla professionalità dell’intervento dell’operatore dei Carabinieri di Fano. Erano circa le 17.00 del 3 agosto, quando una donna, tramite il 112, ha dato l’allarme alla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Fano: l’anziano padre, vedovo da circa un anno, l’aveva poco prima contattata riferendole di volerla fare finita gettandosi sotto un treno.

L’operatore in turno della Centrale è riuscito però a mettersi in contatto telefonico con l’anziano che, in quel momento, si trovava a bordo della sua auto nei pressi della Stazione ferroviaria di Marotta. Il militare dunque, rimanendo in costante contatto con l’uomo, è riuscito ad accertare il modello del veicolo e comunicare tempestivamente tale informazione alle pattuglie sul territorio, in particolare a quella della Stazione di Marotta.

Durante la lunga conversazione il Carabiniere ha anche provveduto a rassicurare l’anziano uomo rivolgendogli parole di conforto, riuscendo così a convincerlo a dirigersi verso la propria casa, dove erano già presenti altri Carabinieri e dove i suoi familiari lo attendevano con ansia.