Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Marotta, perdono il controllo dell’auto e finiscono in un frutteto

Illesi i giovani che viaggiavano a bordo dell'auto. Il proprietario del giardino privato al momento dell'incidente si trovava in casa. Polemiche sullo stato di manutenzione del tratto stradale

la strada provinciale Cesanense all'altezza della frazione di Sterpettine
la strada provinciale Cesanense all'altezza della frazione di Sterpettine

MAROTTA – Perdono il controllo dell’auto e finiscono in un frutteto. Disavventura a lieto fine per un gruppo di giovani marottesi che, nel pomeriggio del 7 settembre, mentre viaggiavano sulla provinciale Cesanense all’altezza della frazione di Sterpettine, sono finiti in un giardino privato.

Non è ancora chiara la dinamica: dalle prime ricostruzioni sembrerebbe che il conducente della Renault Clio procedesse in direzione Mondolfo quando, per cause ancora da accertare, il mezzo avrebbe sbandato verso destra entrando in un orto appartenente ad un anziano agricoltore che, fortunatamente, in quel momento si trovava in casa. Nella carambola la vettura ha divelto 5 piante da frutto: illesi i giovani presenti a bordo che sono usciti autonomamente dai rottami.

Non è chiaro cosa possa avere innescato l’incidente, tutte le ipotesi sono plausibili: dal guasto meccanico, all’errore umano dovuto ad una distrazione o all’asfalto sconnesso del manto stradale. La strada è da tempo al centro di polemiche da parte dei residenti per la sua pericolosità e per il suo scarso stato di manutenzione. Non sono infatti rari i sinistri, anche con epiloghi gravi, consumatisi in quel tratto. Lo scorso 25 luglio Mario Bigelli, centauro 70enne, aveva perso la vita poco distante, travolto da un’auto che superava un mezzo agricolo.

Sempre in provincia di Pesaro, un altro incidente similare si era consumato il giorno precedente ad Apecchio: in quel caso, a perdere il controllo della vettura, era stato un turista torinese.