Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Marotta, padre accoltella il figlio 24enne durante una lite

Il padre è stato arrestato dai carabinieri per lesioni colpose e minacce e in seguito all'udienza di convalida il giudice del tribunale di Pesaro ha disposto anche il divieto di avvicinamento all'abitazione. Per il figlio prognosi di 15 giorni

I carabinieri

MAROTTA – Un accesso diverbio sarebbe sfociato in un accoltellamento in famiglia. I fatti si sono consumati nella serata del 14 novembre a Marotta. Protagonisti della vicenda un giovane di 24 anni e suo padre, 54enne che, al culmine di una lite, avrebbe colpito con un fendente alla pancia il figlio.

Sul posto è stato chiesto l’intervento del 118: ai sanitari il giovane avrebbe riferito di essere stato accoltellato intenzionalmente dal padre. L’uomo, avrebbe riferito invece ai carabinieri di aver colpito accidentalmente il figlio.
Durante il sopralluogo i militari dell’Arma hanno rinvenuto nel lavandino un coltello a punta e tracce ematiche, ritenute compatibili con le ferite riportate dal giovane in seguito all’aggressione. Il movente per futili motivi rientra in un contesto familiare difficile e segnato da litigi e conflitti che si sarebbe ulteriormente inaspriti a causa della pandemia ed ai susseguenti lockdown.

Il padre è stato arrestato dai carabinieri per lesioni colpose e minacce e in seguito all’udienza di convalida il giudice del tribunale di Pesaro ha disposto anche il divieto di avvicinamento all’abitazione. Il figlio, interrogato dai carabinieri, ha raccontato gli attimi che hanno preceduto l’aggressione. Il padre si trova agli arresti mentre per il 24enne la prognosi sarà di 15 giorni.