Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Marche Nord dopo le parole del primario contro i no vax: «Mai mancata l’assistenza ai pazienti»

L'azienda ospedaliera in una nota: «Nonostante le criticità garantita la corretta funzionalità. Carenza di personale problematica costantemente richiamata»

L'ospedale di Pesaro

PESARO – Le parole del primario del pronto soccorso di Pesaro Umberto Gnudi hanno fatto il giro dell’Italia. “Cari no-vax vi curo ma vi disprezzo“. Una polemica a cui ha risposto anche la Direzione Sanitaria dell’Azienda Ospedaliera Marche Nord, con l’intento di chiarire alcuni aspetti legati al tema della continuità assistenziale ed alla, palesata, carenza di organico.

«In primis, la Direzione Sanitaria ritiene necessario precisare come l’Azienda abbia investito la massima attenzione su questo tema e abbia intrapreso tutte le azioni, in proprio potere, per assicurare la corretta funzionalità delle strutture di Pronto Soccorso. La carenza di personale nel settore dell’emergenza-urgenza è una problematica richiamata costantemente anche a livello nazionale, oggetto di continui dibattiti e confronti, a cui l’Azienda sta facendo fronte con nuove strategie e procedure di reclutamento che possano mantenere alta la qualità dell’assistenza, che da sempre ha contraddistinto l’operato della struttura.
Solo nel 2021 sono state espletate quattro procedure concorsuali, che però non hanno raggiunto i risultati sperati, in quanto risultate infruttuose per rinuncia da parte dei candidati ammessi o, addirittura, deserte. In questi giorni l’Azienda sta, pertanto, ultimando i procedimenti necessari per l’avvio di un nuovo Bando destinato all’assunzione di personale medico afferente a tutte quelle discipline che possono, per norma, svolgere la propria attività presso il Pronto Soccorso, con l’obiettivo di poter implementare a breve termine la dotazione di un organico che possa rendersi flessibile in base alle esigenze e adeguato ai flussi di accesso dei pazienti.
Inoltre, la Direzione Sanitaria intende rassicurare sul fatto che, nonostante le criticità e le difficoltà acuite dall’emergenza sanitaria ancora in corso, non sono mai venute a mancare le condizioni necessarie di assistenza ai pazienti e che, come di consueto, le strutture di Pronto Soccorso di Marche Nord sono in grado di garantire la corretta funzionalità del servizio h24 e la copertura dei necessari turni del personale impiegato».