Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Lunano piange l’ex sindaco Tonino Salvatori: guidò il comune per 14 anni. Proclamato il lutto cittadino

È stata la voce delle comunità montane anche sui tavoli provinciali e regionali ponendo l’attenzione sulle criticità che attanagliavano non solo il comune di Lunano

Il comune di Lunano (Fonte visitriminipesarourbino
Il comune di Lunano (Fonte visitriminipesarourbino

LUNANO – Il comune di Lunano piange la scomparsa di una delle sue figure più carismatiche. Si è spento nella notte a cavallo tra il 13 e 14 aprile all’ospedale di Pesaro l’ex sindaco Tonino Salvatori. L’uomo purtroppo aveva contratto il Covid-19. Il suo calvario era iniziato qualche tempo fa con il ricovero all’ospedale di Urbino per una brutta polmonite, poi era arrivata la positività al Coronavirus ed il trasferimento al nosocomio pesarese fino al triste epilogo.

Tonino Salvatori
Tonino Salvatori

Tonino, noto a tutti come “Sandrone” ha guidato il comune dal 1990 al 2004, 14 anni di amministrazione in cui ha impresso la sua impronta al territorio con iniziative e progetti che hanno permesso al piccolo comune montano di progredire e svilupparsi.

Persona estremante dinamica e gran lavoratore, per anni è stata camionista ed imprenditore, trasferendo poi la sua operosità ed il suo spirito di iniziativa nel mondo politico. A lui si deve la creazione del traforo Lunano – Sant’Angelo in Vado che ha messo in collegamento la Valle del Foglia alla Valle del Metauro. Per oltre 14 anni è stata la voce delle comunità montane anche sui tavoli provinciali e regionali ponendo l’attenzione sulle criticità che attanagliavano non solo il comune di Lunano.

Proprio in virtù del suo grande apporto l’attuale amministrazione di Lunano «sicura di interpretare il sentimento di dolore della Comunità» ha deciso di istituire per la giornata del 16 aprile il lutto cittadino. «A tal fine le bandiere saranno esposte a mezz’asta e si invitano le varie attività ad abbassare le saracinesche nell’orario dei funerali».

Le esequie si svolgeranno nella giornata del 16 aprile alle ore 15 presso la chiesa di Lunano. L’ingresso alla celebrazione, che si svolgerà con la presenza dello Stendardo Comunale e il Sindaco con fascia tricolore, sarà consentita esclusivamente nei limiti dei posti dettati dalla normativa con le necessarie prescrizioni anti-covid.