Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Legato a un camion per il viaggio della speranza, trovato clandestino afgano ferito

La polizia stradale ha trovato il ragazzo in autostrada. Controlli massicci: 200 le multe, 150 punti decurtati e 8 conducenti alla guida con cellulare

L'intervento della polizia stradale

PESARO – Legato nel sottoscocca di un camion, un viaggio della speranza dalla Grecia all’Italia. La polizia stradale ha rintracciato un clandestino afgano.

Nella nottata del 1 luglio – intorno alle 23.15 –  una pattuglia della sottosezione di polizia stradale di Fano ha rintracciato un cittadino di origine afgana, ferito in autostrada. L’uomo, un 27 enne, trovato in pessime condizioni e con un taglio alla testa, dai successivi riscontri è risultato essere un clandestino, feritosi a seguito della caduta da un camion – non rintracciato – al quale lo stesso si sarebbe legato – verosimilmente nel sottoscocca, alle traversine. La corsa – breve – verso un imprecisato luogo più ospitale e sicuro si è fermata all’altezza del Casello Nord di Ancona, ove gli agenti hanno raccolto il clandestino afgano, imbarcatosi dalla Grecia verso l’Italia. L’uomo è stato consegnato all’ufficio stranieri della Questura di Ancona, per i successivi adempimenti.

La sezione polizia stradale di Pesaro e Urbino, ha potenziato, nei giorni scorsi i servizi di controllo volti a garantire la sicurezza della circolazione sulle strade ed a prevenire illeciti.

I controlli, articolati su più fasce orarie e con l’impiego di più pattuglie lungo le principali arterie cittadine e tratte provinciali,  hanno permesso di effettuare accertamenti capillari, sottoponendo a verifica complessivamente 1.254  conducenti, nell’ultima settimana.

92 le pattuglie impiegate in sette giorni di verifiche che hanno portato all’elevazione di oltre 200 sanzioni al codice della strada – un numero che evidenzia un incremento, direttamente proporzionale ai flussi di traffico, in questi ultimi giorni, rispetto al totale di 896 contesti elevati nel solo mese di giugno.

Sono stati 10 i verbali elevati per elevata velocità e mancato utilizzo dei dispositivi di sicurezza, mentre 8 persone erano alla guida con telefonino.

Solo dagli Agenti della Polstrada sono stati rilevati – nella settimana – ben 21 incidenti nella Provincia, 7 dei quali seri. Nell’intero mese di giugno, gli eventi con infortuni sono stati 60.

Al bilancio della settimana vanno ad aggiungersi oltre 150 punti decurtati, 3 patenti ritirate, 3 sequestri e 2 fermi di autoveicoli.

Nell’ambito dei controli, durante il pomeriggio del 30 giugno – nel territorio del Comune di Montelabbate, la Polstrada ha individuato un cittadino nigeriano, ventenne, che risultava essere destinatario di un ordine di rintraccio per espulsione.

Gli Agenti, dopo i riscontri documentali ed i rituali accertamenti foto segnaletici hanno avviato le procedure di allontanamento.

Particolare attenzione viene riservata, in queste ore, dagli operatori di polizia Stradale, nelle fasi di verifica, alla efficienza ed alle caratteristiche di sicurezza dei veicoli fermati, anche al fine di garantire l’incolumità gli utenti stessi attraverso la sensibilizzazione al controllo periodico dei mezzi di trasporto utilizzati nelle fasi di esodo estivo.