Continuano gli incentivi Citroen
Continuano gli incentivi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Intitolati a Paul Harris, fondatore del Rotary, i giardini di via Risorgimento

Il vicesindaco Vimini: «Un modo per suggellare il rapporto d’amicizia che c’è tra Amministrazione, Pesaro e Rotary, che conta 120 iscritti in città»

La targa del Rotary

PESARO – Al fondatore del Rotary sono Paul Harris sono stati intitolati i giardini di via del Risorgimento (nel fossato, di fianco al San Salvatore). Questo a dimostrazione di un profondo legame tra Pesaro e il Rotary.

Paul Percy Harris (Racine, 19 aprile 1868 – Chicago, 27 gennaio 1947) è stato un avvocato statunitense. È stato il fondatore dell’associazione Rotary International.

«Un momento simbolico molto atteso – spiega il vice sindaco Daniele Vimini -, che conferma il rapporto d’amicizia che c’è tra l’Amministrazione, città e Rotary. Una collaborazione che prosegue durante l’anno, dal punto di vista sociale e culturale. Basti pensare alle attività fatte con la biblioteca di Borgo Santa Maria, dedicata a Rodari, dove il Rotary ha contribuito con la realizzazione degli arredi e materiale didattico. Paul Harris merita un ricordo nella nostra città: è stato scelto questo giardino perché è uno dei più significativi e frequentati».  

L’intitolazione, a seguito della richiesta dei due Rotary della Città di Pesaro, Rotary Pesaro e Rotary Pesaro Rossini, che operano da svariati anni in città, annoverando complessivamente oltre 120 soci.  

Oltre al vice sindaco Vimini, all’intitolazione erano presenti il presidente del Rotary Pesaro Rossini Giorgio De Rosa, l’ex presidente Giovanni Pelonghini. 

Figlio di George N. Harris e Cornelia Bryan Harris, Paul Harris nacque nel Wisconsin ma già a tre anni si trasferì presso i nonni paterni in Vermont. Successivamente si spostò a Chicago per intraprendere e completare gli studi in legge. Gli è stato conferito il bachelor in legge dall’Università dell’Iowa e un dottorato onorario dall’Università del Vermont. La vita professionale di Paul Harris fu alquanto movimentata: fu infatti anche cronista di un quotidiano, lavorò come attore di teatro, fu cowboy, e si occupò anche della vendita di marmi e graniti.

Paul Harris è però maggiormente noto per essere stato il fondatore del Rotary International: il 23 febbraio 1905 Paul Harris tenne la prima riunione con tre amici (Silvester Schiele, un commerciante di carbone; Gustave E. Loher, un ingegnere minerario; Hiram E. Shorey, un sarto). I membri scelsero il nome Rotary in quanto ruotavano le riunioni ogni settimana nei rispettivi uffici. Le adesioni al club crebbero notevolmente, e Paul Harris decise di ampliare la rete rotariana anche in altre città. Nel 1908 nacque il secondo club a San Francisco, nel 1909 i club divennero cinque e nel 1910 sedici. Proprio nel 1910 nacque l’Associazione Nazionale dei Rotary club e Paul Harris fu eletto come presidente. Proprio lui fu il più attivo nel sostenere la nascita del primo club all’estero: ciò avvenne nel 1911 a Winnipeg, in Canada. Alla sua morte, avvenuta nel 1947, il numero dei Rotary club del mondo aveva raggiunto la cifra di circa 6.000.