Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, in vigore l’ordinanza che limita l’uso di acqua potabile

La siccità ha imposto il provvedimento che vieta il consumo al di fuori dell'utilizzo domestico e per l'igiene. Le disposizioni sono valide fino al 30 settembre

PESARO – Siccità, limitati i prelievi d’acqua. È stata emessa l’ordinanza del Comune di Pesaro (n. 1212 del 30 giugno 2021), come richiesto dall’AATO (Autorità Ambito Territoriale Ottimale), per limitare l’utilizzo di acqua potabile derivata dal pubblico acquedotto in questo periodo di secca. 

L’ordinanza vieta il prelievo e consumo d’acqua del pubblico acquedotto per: l’irrigazione e annaffiatura di orti, giardini e prati; il lavaggio di aree cortilizie e piazzali; il lavaggio privato di veicoli a motore; il riempimento di piscine, fontane ornamentali, vasche da giardino; per tutti gli usi diversi da quello alimentare domestico e per l’igiene personale. 

Le disposizioni sono valide fino al 30 settembre 2021. Con l’ordinanza il Comune invita inoltre “la cittadinanza ad un uso razionale e corretto dell’acqua al fine di evitare inutili sprechi” e sottolinea che “è ritenuta di estrema importanza la collaborazione attiva di tutti i cittadini”.