Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Pesaro, gara 3 al Palas e convegno Tecnocasa garantito. Ma il sindaco chiede le dimissioni del direttore dell’Arena

Gli operai monteranno le strutture della convention nella notte. Matteo Ricci ha chiesto le dimissioni del direttore della Vitrifrigo Arena Filippo Colombo

PESARO – Gara 3 dei playoff di basket si svolgerà a Pesaro. Ma il sindaco chiede la rimozione del direttore della Vitrifrigo Arena Filippo Colombo.

È con grande soddisfazione che il sindaco di Pesaro e il Gruppo Tecnocasa confermano il regolare svolgimento sia del Convegno Nazionale Tecnocasa presso la Vitrifrigo Arena di Pesaro sia delle partite di pallacanestro (gara 3 dei playoff Vuelle-Virtus Bologna). Il sindaco della città, Matteo Ricci, si è prodigato per addivenire a una soluzione soddisfacente per entrambe le parti garantendo la realizzazione in parallelo degli eventi. Gli operai lavoreranno di notte per montare tutte le strutture necessarie.

«Ringrazio la dott.ssa Gianfranca Beretta per la disponibilità e per aver compresso i tempi di preparazione della convention di Tecnocasa, – afferma il sindaco Ricci – mettendoci in condizione di svolgere regolarmente la sfida di gara 3 contro la Virtus e l’eventuale gara 4 nella giornata di domenica sera. Felici per la città e per il territorio, che non perde un grande evento come quello di Tecnocasa, con la quale vogliamo continuare a collaborare nei prossimi anni anche in vista della Capitale Italiana della Cultura 2024».

«Siamo soddisfatti della buona riuscita di queste trattative che trovano il nostro più ampio favore – le parole di Gianfranca Beretta, presidente Tecnomedia Srl, società di servizi del Gruppo Tecnocasa – permettendoci di confermare la nostra Convention di sabato 21 maggio e anche tutti gli incontri programmati nei mesi scorsi che coinvolgono i professionisti del Gruppo Tecnocasa. Apprezziamo l’intervento del sindaco dott. Ricci. L’evento, dopo due anni di pandemia e quindi di stop, è infatti attesissimo da tutti gli appartenenti al Gruppo e in particolare dai giovani che fino ad oggi non hanno mai partecipato a un nostro convegno, momento di lavoro, di aggregazione e aggiornamento. Le oltre 10.000 persone, provenienti da ogni parte d’Italia e anche dall’estero, si sono organizzate per spostarsi in comitiva e con famiglie, prenotando quindi buona parte delle strutture ricettive della Riviera, oltre a ristoranti e locali».

Il caso non resta senza conseguenze. Il sindaco Ricci ha chiesto al presidente Aspes, società che gestisce il palas, di rimuovere il direttore della struttura Filippo Colombo. «È stato un pasticcio che non può restare senza responsabili. Ho chiesto di rimuovere immediatamente il direttore e sono convinto che Pieri farà quanto necessario».