Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Gabicce, vandali anti green pass in azione in centro: imbrattati municipio e chiesa. Pascucci: «Non ci fate paura» – FOTO

Stessa sorte è toccata anche al municipio della vicina Cattolica: non è difficile ipotizzare che dietro il blitz ci sia la stessa mano. Le autorità avrebbero già identificato gli autori

Le scritte dei vandali apparse a Gabicce
Le scritte dei vandali apparse a Gabicce

GABICCE – Vandali anti green pass in azione nel centro di Gabicce. Nelle ultime ore sono apparse numerose scritte ingiuriose nel cuore del Comune. A finire nelle mire dei teppisti, i muri del municipio e della chiesa. Le scritte e gli insulti sono rivolti alla tematica dei green pass e delle vaccinazioni. Stessa sorte è toccata anche al municipio della vicina Cattolica: non è difficile ipotizzare che dietro il blitz ci sia la stessa mano.

I facinorosi, forse sull’onda di quanto accaduto a Roma con le varie manifestazioni sfociate poi nell’assalto al Cigl, avrebbero agito nella notte a cavallo tra il 9 e 10 ottobre. Per Cattolica si tratta oltretutto di uno spiacevolissimo bis dopo le scritte apparse il 6 e 7 ottobre.

Le scritte sul municipio di Gabicce
Le scritte sul municipio di Gabicce

«Gesto inqualificabile ed ignobile, fatto da vigliacchi e codardi, che nascondono dietro l’anonimato le loro personali frustrazioni – ha commentato il sindaco di Gabicce Domenico Pascuzzi – Con l’aiuto delle telecamere non avremo difficoltà ad individuarvi e a procedere nelle sedi più opportune. Certamente non tralasceremo e non permetteremo che si ripetano episodi simili. Questo è quello che succede in questi giorni in tutta Italia, in un clima di violenza crescente, che andrà fermata in ogni sede».

Vandali in azione a Cattolica
Vandali in azione a Cattolica

Le telecamere avrebbero già permesso di identificare divere persone che nelle ore in cui si è consumato il fatto si trovavano nei dintorni. Nonostante le scritte siano già state cancellate, rimane comunque una ferita che stigmatizza un clima certamente non sereno.