Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Gabicce, scavalca la recinzione al confine con Cattolica, denunciata 38enne

La donna è stata fermata dai carabinieri. Ha tentato di dare generalità false e di dire che aveva una visita medica. Per lei anche la multa

GABICCE – Sorpresa mentre stava scavalcando le recinzioni che ci sono al confine tra Cattolica e Gabicce. In Romagna le misure sono ancora più stringenti e da qualche giorno sono apparse transenne e new jersey per evitare il traffico veicolare.

I carabinieri della stazione di Gabicce hanno fermato una 38enne del posto mentre stava scavalcando, così le hanno chiesto le sue generalità, ma lei ha fornito un nome falso.

Ci è voluto ben poco per verificare che la sua vera identità era un’altra. I militari hanno appurato che la 38enne aveva anche dei precedenti legati allo spaccio di stupefacenti. Sul perché fosse in giro, visti gli obblighi di stare a casa dovuti al Coronavirus, lei ha risposto che sarebbe dovuta andare a fare una visita medica. Ha tentato di presentare una sorta di certificato, ma i carabinieri hanno chiamato lo studio ed è emerso che non c’era nessuna visita prenotata.

Lì vicino aveva la sua auto e il controllo della patente ha permesso di mettere la parola fine sulla sua identità. La donna è stata denunciata per aver fornito false generalità e per aver fatto false dichiarazioni ai pubblici ufficiali. E ovviamente, per non aver rispettato l’obbligo di restare a casa in periodo di coronavirus, è stata multata. Per lei una sanzione compresa tra 400 e 3000 euro.