Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Gabicce, aggredisce un carabiniere e lo minaccia: «Ti faccio ammazzare dalla mafia»

Un 28enne prima ha aggredito la sua ragazza poi i militari intervenuti per calmarlo. Arrestato, ha patteggiato a 10 mesi

I carabinieri di Pesaro

GABICCE – Aggredisce la compagna, poi i carabinieri: arrestato. È quanto accaduto nella notte tra giovedì e venerdì alle 3,30 alla Baia Imperiale di Gabicce. Qui la pattuglia dei carabinieri era stata richiamata per l’aggressione del giovane alla sua ragazza. Si tratta di un 28enne di Castel Bolognese.
I carabinieri lo hanno quindi fermato per calmarlo e identificarlo, ma qui il ragazzo ha reagito con forza, anche in preda ai fumi dell’alcol. Ha minacciato i militari dicendo di aver contatti con la mafia: «Ti faccio ammazzare» ha detto alle divise.

Di fronte alla richiesta dei documenti, il giovane ha preso il polso di un militare e lo ha girato causando una lesione guaribile in tre giorni. Dopo le minacce e l’aggressione al carabiniere è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate dal fatto di averle compiute contro un pubblico ufficiale durante l’adempimento delle sue funzioni. Poi il reato di oltraggio per gli insulti e infine l’accusa di essersi rifiutato di dare le proprie generalità.

La sua compagna non ha sporto denuncia per l’aggressione subita. Con l’udienza di convalida dell’arresto il 28enne difeso dall’avvocato Matteo Mattioli, ha patteggiato a 10 mesi, ma avendo precedenti per reati specifici, sempre di minacce e resistenza, la pena non è stata sospesa. È libero ma con obbligo di dimora nel suo comune di residenza, Castel Bolognese.

Exit mobile version