Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fumetti opera festival, a Pesaro le graphic novel incontrano la musica

Venerdì 17 e sabato 18 settembre, a Pesaro la prima edizione. Per l’assessore Vimini, un festival che arricchisce il curriculum di Pesaro Città Creativa Unesco della Musica

La presentazione del Festival

PESARO – Le graphic novel diventano spettacolo: venerdì 17 e sabato 18 settembre Pesaro lancia la sua prima edizione del Fumetti Opera Festival, promosso dall’Assessorato alla Bellezza del Comune, Sistema Museo e Amat, in collaborazione con l’associazione Circolo Mengaroni, Black Marmalade Records e la libreria il Catalogo. Sotto la direzione artistica di Alessandro Baronciani, due giorni intensi di performance disegnate, stand up e concerti, per un nuovo modo di leggere una storia a fumetti. Gli ospiti di questa prima folgorante edizione, versione beta ancora da testare, sono: Davide Toffolo, Rachele Bastreghi (dei Baustelle), Ilariuni, Her Skin, Giangioff, Nova, Louseen Smith, Moro, Guido Brualdi

Daniele Vimini, vicesindaco e assessore alla Bellezza del Comune di Pesaro: «Questo progetto è il risultato di riflessioni negli ultimi mesi con Alessandro Baronciani; ci siamo resi conto che negli anni ci sono state tante attività ma mai un festival vero e proprio che ci facesse da curriculum per prossime sfide nell’ambito dei fumetti.  E allora grazie alla capacità di Baronciani non solo di artista ma anche di fare rete e coinvolgere altri artisti, abbiamo pensato di mettere in laboratorio il meglio di ciò che la città produce come scena fumettistica e musicale».

Venerdì 17 settembre 

Alle 21 al Teatro Sperimentale, “Quando tutto diventò Blu”, il concerto a fumetti, tra spettacolo e musica disegnata, di Alessandro Baronciani e Corrado Nuccini dei Giardini di Mirò, tratto dal libro edito da Bao Publishing nel 2020. Sul palco con Baronciani, Ilariuni, Her Skin e Rachele Bastreghi dei Baustelle. La protagonista della storia è Chiara, alle prese con il suo “periodo blu”: una storia di paura e coraggio e di come debbano coesistere perché la guarigione sia possibile. “Quando tutto diventò blu” è in tournée da due anni ma nel 2021 lo spettacolo è diventato un disco: è la prima volta in assoluto che un fumetto diventa un disco. In apertura saranno proiettati i “corti animati” di Giulia Marcolini, Anima e Samuele Canestrari, selezionati da Alma Animatori. 

  
Alle 22.30 al Circolo Mengaroni, il Dopofestival propone una inedita lettura dal vivo de Il sorprendente libro con i cavalieri di Giangioff (Fumetti di Cane, 2020) e l’anteprima di 24/7 (Bao Publishing, 2021) di Nova. Star su Instagram che ha già pubblicato per Feltrinelli, Giangioff è una delle voci più interessanti del nuovo fumetto italiano che parla dei dubbi, delle angosce e dei problemi della generazione Z. Al suo secondo libro per Bao, Nova è un’artista iconoclasta, dolce e irruente, che in questa storia si trova alle prese con un supermercato pieno di zombie.  

Nel pomeriggio di venerdì 17 settembre – alle 17 e alle 18 -, ai Musei Civici, si potrà partecipare alla visita guidata dall’illustratore Michael Bardeggia alla sua mostra ‘In viaggio con Enrica’; Bardeggia è fresco di pubblicazione del nuovo libro sul mago Oz per Orecchio Acerbo; prenotazione consigliata (0721 387541, pesaro@sistemamuseo.it.). 


Sabato 18 settembre 

FOF vuole proporre percorsi nuovi per indagare tutti gli aspetti del mondo del fumetto; per questo sabato 18 settembre, sarà possibile iscriversi alla prima gita in tipografia all’interno di un festival di fumetti. L’appuntamento nel pomeriggio è alla Tipografia Nuova Montaccini (largo Madonna di Loreto), per un tour attraverso le macchine di stampa alla scoperta di tecniche e nuovi metodi per produrre fumetti.  

Alle 19 nella corte di Palazzo Mosca sede dei Musei Civici (ingresso senza prenotazione), Louseen Smith e Moro parleranno delle loro ultime due autoproduzioni: rispettivamente Arciòn, MalEdizioni (2021) e Favole per bimbi grandi vol. II. Louseen è una fumettista di Riccione dalle storie imprevedibili e magiche che ha già diverse produzioni all’attivo. Moro è un fumettista che parte dalla street art dall’inconfondibile tratto in bianco e nero: collabora con diverse testate giornalistiche e ha all’attivo diverse autoproduzioni. 

Alle 21 al Teatro Sperimentale, il FOF si conclude con la presentazione de L’ultimo vecchio sulla terra di Davide Toffolo (Rizzoli Lizard, 2021), la nuovissima graphic novel di uno tra i più importanti fumettisti della scena italiana, nata dalle poesie di Remo Remotti. In apertura di serata, lo spettacolo di Guido Brualdi tratto dal suo primo fumetto d’esordio “Stagione” (Edizioni BD, 2021). 
Fumettista, cantautore, chitarrista italiano e frontman dei Tre Allegri Ragazzi Morti, Davide Toffolo ha partecipato quest’anno a Sanremo insieme agli Extraliscio e ha pubblicato moltissimi libri che sono oggi nell’immaginario collettivo di tantissimi giovani: da Piera degli spiriti a Pasolini, da Il re bianco (la storia del gorilla bianco di Barcellona) a Come rubare un Magnus (che racconta a fumetti la storia del disegnatore più popolare del fumetto italiano degli anni ‘60 e ‘70), per arrivare all’ultima fatica ispirata dal poeta romano.  
Guido Brualdi è un giovane autore pesarese che quest’estate con il suo libro d’esordio Stagione ha proposto uno spettacolo suonato e raccontato, come un vero cantastorie. Ironico, comico e anche dissacrante, Brualdi racconta la storia dei giovani della sua generazione. Il fumettista è fresco di candidatura ai Premi Boscarato del prossimo Treviso Comic Book Festival, nella categoria ‘Artista rivelazione – Premio ‘Cecchetto’. 


Per gli appuntamenti al Teatro Sperimentale, biglietto cortesia di 3 euro; prevendite: presso la biglietteria dello Sperimentale dal mercoledì al sabato 17-19 (0721 387548) e i giorni di spettacolo da un’ora prima dell’inizio; Tipico.Tips (0721 34121); online su www.vivaticket.it