Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Marche, stanziati 1,6 milioni di euro per le ciclabili nei piccoli Comuni e per le colonnine elettriche

Il consigliere regionale Andrea Biancani annuncia il provvedimento che va incontro alla mobilità sostenibile. Ecco il dettaglio

Una pista ciclabile

PESARO – Colonnine per le ricariche di auto e bici elettriche e per nuovi tracciati della ciclabile, via ai fondi.

«Nuovi finanziamenti in arrivo per incentivare la mobilità sostenibile». Lo annuncia il consigliere regionale Andrea Biancani (Pd), presidente della commissione ambiente e territorio, informando che la Regione ha stanziato circa 1,6 milioni di euro per la realizzazione di percorsi ciclabili nei piccoli Comuni e per l’ampliamento delle infrastrutture di ricarica elettrica negli spazi privati. I contributi saranno assegnati tramite due distinti bandi regionali prossimi alla pubblicazione, rispettivamente di 816 mila euro e di 828 mila euro.

«I Comuni hanno un ruolo da protagonisti nel passaggio da una mobilità urbana impattante a una mobilità leggera – sostiene il consigliere -, per questo la Regione ha pensato a un bando che concede contributi ai centri con meno di 20 mila abitanti per la realizzazione di interventi a sostegno della mobilità ciclistica».
I progetti ammessi ai finanziamenti regionali, fino a un massimo di 335 mila euro, possono essere presentati anche da più Comuni aggregati e comprendono piste ciclabili e ciclopedonali, attraversamenti ciclabili con semaforo, sovrappassi e sottopassi destinati ai ciclisti, adeguamenti e manutenzioni di percorsi già esistenti. Per quanto riguarda la mobilità elettrica, oltre ai primi finanziamenti assegnati a favore delle amministrazioni locali, arrivano gli incentivi per installare le colonnine negli spazi privati accessibili al pubblico.

«È un passo avanti molto importante nell’attuazione del Programma per lo sviluppo e la diffusione della mobilità elettrica – osserva Biancani -. La Regione nelle prossime settimane pubblicherà il bando per assegnare questi finanziamenti alle micro, piccole e medie imprese, rendendo ancora più capillare e accessibile la rete di ricarica». Gli incentivi, fino al 50% del costo del progetto, per un importo massimo di 50 mila euro, potranno essere utilizzati per installare i punti di ricarica elettrica presso le attività commerciali, artigianali e industriali, poli turistici, ricettivi o ricreativi, ed aree di distributori di carburante. Sempre in tema di mobilità sostenibile, è scaduto da pochi giorni il bando che assegna finanziamenti ai Comuni per rinnovare il parco veicolare. I contributi, fino a un massimo di 100 mila euro, saranno concessi per l’acquisto di mezzi eco-sostenibili e a basso impatto ambientale, come auto ibride o elettriche, utilizzati dall’ente per finalità amministrative, per il trasporto scolastico, per il trasporto collettivo o con scopi turistici.