Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

FANOXDANTE, la città celebra i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta con il filosofo Galimberti

Primo appuntamento venerdì 9 luglio con la Lectio Magistralis di Galimberti. Seri: «Grande lavoro corale che ha prodotto un calendario ricco di eventi ed iniziative, come omaggio a Dante Alighieri»

Umberto Galimberti
Umberto Galimberti

FANO – La Città della Fortuna prosegue nella sua celebrazione del 700° anniversario della morte di Dante Alighieri. Dopo aver declinato l’edizione 2021 del carnevale fanese, proseguono le iniziative che rientrano nel programma di eventi dal titolo FANOXDANTE.

Un progetto corale che, coordinato dall’Assessorato alla Cultura e Beni Culturali del Comune di Fano, ha visto la stretta collaborazione e il sostegno delle principali istituzioni ed enti culturali della città: la Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, la Banca di Credito Cooperativo di Fano, RTI Fano Rocca Malatestiana e la Fondazione Teatro della Fortuna.

Al centro di tutto, la figura e l’opera del Sommo Poeta che vengono celebrati attraverso spettacoli musicali, conferenze, concerti, un evento espositivo, uno spettacolo teatrale oltre ad itinerari nei luoghi danteschi della città di Fano, che si terranno a partire dal 9 luglio fino a dicembre.

«In occasione delle celebrazioni dantesche – afferma il sindaco Seri – abbiamo messo in campo una importante e proficua sinergia tra diverse istituzioni, enti culturali e associazioni cittadine cui va il mio particolare ringraziamento; una modalità di collaborazione e coordinamento che l’Amministrazione intende certamente consolidare e promuovere, grazie alla quale siamo ora in grado di presentare alla città un’ampia, diversificata e significativa proposta culturale in omaggio a Dante Alighieri».

Tra gli eventi più attesi c’è l’appuntamento di venerdì 9 luglio con Umberto Galimberti che salirà sul pulpito comiziale per una sua lezione sulle “Cose dell’Amore”, un tema universale che è emblematico anche in Dante, e che il professore affronterà nell’età della tecnica dove l’Amore è l’unico spazio in cui l’individuo può esprimere se stesso: Amore e Trascendenza e Idealizzazione, Amore e Sessualità e Potere, Amore Linguaggio e Follia.

Mentre ci sarà il comizio di Galimberti – come da progetto artistico ideato da Massimo Puliani – l’artista Sara Forte creerà un fondale scenografico/tecnologico prodotto da Queenlight Srl: “Quadruslight Kaleidoscope 1” un’opera inedita riprodotta su telo al quarzo e ridipinta a mano, una nuova espressione artistica nata dall’incontro tra pittura e retroilluminazione a led con luce programmata durante la serata.

In apertura di serata, prima della Lectio Magistralis di Galimberti, ci sarà un Proemio Dantesco con Claudio Tombini che reciterà il Primo Canto dell’Inferno dall’alto della Rocca, mentre il Coro Polifonico Malatestiano diretto dal Maestro Francesco Santini eseguirà un brano della sua nuova composizione dantesca del Maestro Lorenzo Donati che sarà poi presentata in FANOXDANTE l’8 settembre in prima nazionale con l’attore Giorgio Colangeli.

Per gli eventi alla Rocca Malatestiana è previsto un biglietto/ prenotazione al costo di 3 €.

Informazioni e biglietti: Botteghino del Teatro della Fortuna di Fano Tel. 0721.800750 dal mercoledì al sabato 17/19.30 e la mattina del mercoledì e sabato dalle 10 alle 12.30.