Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, vandali in azione sulla pista ciclabile, l’ira del sindaco Seri – FOTO

Una figura antropomorfa disegnata sulla ciclabile di Pontesasso. L’episodio è stato commentato e condannato senza mezzi termini dal primo cittadino: «La nostra comunità non si riconosce in questi atteggiamenti meschini».

Vandali in azione sulla ciclabile
Vandali in azione sulla ciclabile

FANO – Una figura antropomorfa non ben definita, metà uomo e metà drago, fa capolino in bella vista da qualche giorno su un tratto della pista ciclabile di Fano. Un disegno, se così lo vogliamo definire, che poco o niente ha a che fare con la street art ma che sembra molto più catalogabile alla voce “goliardia” o vandalismo. Purtroppo neanche l’emergenza pandemica ha fermato in questi mesi l’opera dei vandali che spesso si accaniscono sui beni comunali con il semplice scopo di deturparli.

Il tratto di lungomare dove è apparso l'uomo-drago
Il tratto di lungomare dove è apparso l’uomo-drago

L’episodio è stato commentato e condannato senza mezzi termini dal primo cittadino di Fano Massimo Seri che, grazie alle telecamere presenti anche nella zona del lungomare, conta di poter dare al più presto un volto all’autore dell’uomo-drago: «Non ci siamo. L’atto compiuto questa notte sulla ciclabile di Pontesasso, in via di realizzazione, è un gesto che va condannato in modo fermo e determinato. L’aver imbrattato la pavimentazione, realizzata grazie a impiego di denaro pubblico, racconta un’assenza di rispetto che la nostra città ha il dovere di isolare. La nostra comunità non si riconosce in questi atteggiamenti meschini. Domani mi farò consegnare le registrazioni di tutte le telecamere al fine di individuare gli autori responsabili che riceveranno un provvedimento commisurato alla gravità commessa».

Il disegno fatto sulla pista ciclabile
Il disegno fatto sulla pista ciclabile

L’augurio è che si sia trattato di un episodio isolato e che altri fatti simili non vengano riproposti in futuro, soprattutto per salvaguardare l’immagine della città che si prepara a vivere un’estate quanto mai importante e vitale per le attività economiche.