Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, connubio tra sport acquatico e turismo per rilanciare la città: nel week end attese più di 750 presenze

Tante le iniziative in programma: dalle gare di Coastal Rowing, una versione estrema del canottaggio, all’uscita in mare amatoriale sul percorso Faro Verde-Fosso Sejore

Anche gli sport acquatici per rilanciare Fano: nel weekend attese più di 750 presenze
Anche gli sport acquatici per rilanciare Fano: nel week end attese più di 750 presenze

FANO- A livello turistico la promozione della Città della Fortuna passa necessariamente anche attraverso lo sport ed il mare. L’amministrazione di Fano, in vista del rilancio per la bella stagione, ha deciso di non trascurare nessun aspetto e mettere in atto una strategia a 360° che non tralasci nessun aspetto.

Rientra a pieno in questa ottica l’iniziativa promossa dal Comune di Fano, dal Club Nautico Fanese G.Viviani, dalla Lega Navale di Fano e dalla Marina dei Cesari, con il sostegno di Fondazione Montanari: un connubio tra sport e turismo che, nel prossimo week end porterà a Fano oltre 750 persone.

Etienn Lucarelli
Etienn Lucarelli

«Sono veramente soddisfatto che grazie a questo evento, possano essere più di 750 le persone che verranno a pernottare e visitare Fano – afferma l’assessore Etienn Lucarelli -. È stata messa in campo una declinazione virtuosa che Fano ha esplorato per destagionalizzare l’offerta turistica. La nostra città deve sempre più contraddistinguersi come destinazione in grado di far vivere le proprie bellezze e le proprie qualità nella maggior parte dell’anno. Ci sono delle opportunità che vanno colte, così da rendere più virtuoso il connubio tra tessuto economico e promozione turistica». In occasione di questo week end, Il Club Nautico Fanese ospiterà per la prima volta, la prima tappa di Beach Sprint dell’Adriatic Cup.

«Si tratta – spiega Piergiorgio Bonazelli, presidente del Club Nautico Fanese – di una gara con le imbarcazioni di canottaggio, impegnate due alla volta, i cui timonieri corrono per un tratto di spiaggia, salgono in barca e remano in un percorso slalom tra le boe di 500 metri totali, rientrando successivamente in spiaggia per raggiungere il punto di arrivo».

sport acquatico: Il 4 di coppia Coastal del CC Saturnia pluricampione del mondo. (foto tratta da canotaggiomania.com)
Sport acquatico: Il 4 di coppia Coastal del CC Saturnia pluricampione del mondo. (foto tratta da canotaggiomania.com)

Le gare, che si susseguiranno con un ritmo incalzante, dalla partenza alle 9,30 del mattino fino alle finali delle 18, si potranno seguire dal molo di Ponente del Porto. «Siamo molto soddisfatti dei 100 timonieri che si sono scritti – continua Bonazzelli -, molti dei quali sono Juniores. Il Coastal Rowing è una versione estrema del canottaggio che si svolge su mare o su grandi laghi caratterizzati da vento e da moto ondoso. Questa disciplina è in rapida ascesa, tanto da riscuotere numeroso consenso in tutto il globo».

In contemporanea, a partire dalle 10,30 di sabato 29 maggio, da Marina dei Cesari prenderanno il largo in flottiglia tutti i clienti del Porto che aderiranno all’uscita in mare amatoriale sul percorso Faro Verde-Fosso Sejore sia nell’andata che al ritorno.

«Il titolo della veleggiata – chiosa Maura Garofoli, responsabile comunicazione di Marina dei Cesari – è ‘Niente Fuoribordo’ che ripete un’iniziativa ecologica promossa da Marina dei Cesari qualche anno fa, quando i partecipanti si impegnarono a raccogliere i rifiuti galleggianti nel tragitto stabilito».

«L’obiettivo – specifica Pio Bracco, presidente A.N.M.I e ideatore di ‘Remi e Vele a Fano’ – è quello di stimolare le persone di tutte le età a praticare sport acquatici affinché venga valorizzato il potenziale del mare, per preservarlo, rispettarlo e salvaguardarlo».