Nuovo Citroen C5 Aircross Hybrid Plug-in
Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, sconto sulla Tari: c’è tempo fino al 31 agosto

Tutto quello che c'è da sapere per chiedere la riduzione sulla tassa rifiuti

FANO – Sconto sulla Tari. Per i cittadini fanese la data da cerchiare in rosso sul calendario è quella del 31 agosto. Entro questo giorno sarà possibile richiedere la riduzione della Tari per l’anno 2022.

A ricordarlo ci hanno pensato le associazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil di Fano: «Sono necessari un ISEE non superiore a 18.000 ed essere in regola col pagamento della tassa in questione al 31 dicembre 2020. Con tali requisiti si verrà esentati dal pagamento della seconda e terza rata. Inoltre se l’ISEE non supera i 10.000 euro si avrà diritto al rimborso della prima rata già pagata. In questo caso saranno dunque due le domande da compilare. Il beneficio verrà riconosciuto fino ad esaurimento delle risorse messe a disposizione dal Comune di Fano per l’anno 2022».

Sul portale del Comune di Fano, nella sezione: “Contributi e agevolazioni tariffarie Tari utenze domestiche” si trovano il regolamento, i moduli di adesione al bando, le modalità di invio della domanda e i numeri telefonici per informazioni.

«Riteniamo utile che la notizia abbia la massima diffusione – ricordano le sigle sindacali – in modo che gli aventi diritto possano beneficiarne. Vogliamo anche sottolineare che queste misure di intervento sono il risultato della contrattazione sociale del sindacato con le amministrazioni locali. Certamente non sono interventi esaustivi rispetto ai tanti bisogni di persone e famiglie che si trovano in difficoltà economica e alle prese con i consistenti aumenti dei costi energetici e dei beni alimentari di prima necessità ormai fuori controllo; gli aumenti creano una condizione di grande difficoltà a numerosi cittadini, lavoratori e pensionati e il nostro ruolo nella contrattazione sociale, da tanti anni, è mirato al massimo sostegno delle famiglie e di coloro che non riescono ad arrivare a fine mese».

© riproduzione riservata