Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, scongiurato l’incubo di Halloween: «Una bella storia a lieto fine»

Non si sono verificati né disordini né imprevisti, anzi è stata l’occasione perché tantie famiglie fanesi, e non, tornassero a vivere certi luoghi con la voglia di stare insieme. Brunori: «Abbiamo voltato pagina rispetto ai terribili fatti del 2020»

Presentato “Bella Storia, Halloween a lieto fine”
Presentato “Bella Storia, Halloween a lieto fine”

FANO – Scongiurato l’incubo di Halloween. Potrebbe sembrare la parafrasi del titolo di un film a tinte horror ma è quello che di fatto è accaduto all’indomani della notte a cavallo tra il 31 ottobre ed il 1° novembre. Tanta era la paura che si potesse rivivere un remake di quanto consumatosi nel 2020 con il quartiere di Sant’Orso messo a ferro e fuoco dai vandali.

Al riguardo l’amministrazione, affiancata dai genitori del quartiere e dalle associazioni, ha messo in campo innumerevoli strategie per evitare che i deplorevoli fatti si ripetessero. «Con la festa di Halloween abbiamo fatto emergere il grande spirito di socialità della nostra città». Gli assessori Brunori, Cucchiarini e Tinti non possono che essere soddisfatti del successo di Bella Storia, Halloween a lieto fine”, il programma di iniziative organizzate dall’amministrazione insieme a Noi di Sant’Orso, l’Azione Cattolica, l’Acli, il Basket Fanum, l’Asd Sant’Orso 1980, il Paese dei Balocchi, il Laboratorio Città dei Bambini, il Centro Gioco Gas Gas, il club anziani Anni Nuovi, il Dfr Drone racking, New Latin Academy, Stacciaminaccia e l’Unità di Strada dell’Ambito numero 6.

Le tantissime persone che hanno vissuto il quartiere di Sant’Orso sono state una bellissima fotografia che ha certificato la forza e la gioia di questa giornata. «Attraverso i giovani e il sano divertimento – spiega l’assessora Brunori – abbiamo voltato pagina rispetto ai terribili fatti del 2020, facendo emergere il grande cuore della nostra città. La risposta della città è stata superiore alle nostre aspettative, facendo sì che tutta la collettività di Sant’Orso ne traesse beneficio. Non si sono verificati né disordini né imprevisti, anzi è stata l’occasione perché tantissime famiglie fanesi, e non, tornassero a vivere certi luoghi con la voglia di stare insieme, proponendo così un modello virtuoso replicabile in altri centri nevralgici della città». Per Brunori il successo va anche ricercato nel fatto che «Sono stati gli stessi bambini, giovani ed adulti a favorire il fatto che Fano fosse protagonista di una bella storia a lieto fine».

«Con grande soddisfazione – commenta Sara Cucchiarini, assessora alla Polizia Locale – possiamo affermare che Halloween quest’anno a Fano è stata una Festa caratterizzata dalla sicurezza e dal divertimento in tranquillità. Abbiamo messo in piedi un tavolo di coordinamento delle Forze dell’Ordine, con il Commissariato di Fano, i Carabinieri e la nostra Polizia Locale. Ringraziamo il Prefetto che ha avuto la sensibilità di accogliere le nostre richieste. Tutta la città è stata controllata in modo capillare fino a tarda notte, in modo adeguato e con il giusto profilo».

«Come Ambito Sociale 6 – sottolinea l’assessore al Welfare di Comunità Dimitri Tinti – abbiamo partecipato a questa giornata per sottolineare e diffondere il lavoro di prevenzione dell’Unità di Strada. Intervenire in anticipo e avendo chiaro il contesto in cui vivono i ragazzi è fondamentale affinché si comprendano i potenziali pericoli. È stata data prova che Sant’Orso è un quartiere unito e coeso, abbracciato da un forte senso di appartenenza. Vedere famiglie, giovani e meno giovani divertirsi insieme in modo sano è stata davvero bella immagine di riscatto».