Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, riqualificazione e lotta al vandalismo. Brunori: «Facciamo tutti la nostra parte» – FOTO

Interventi del Comune per la riqualificazione e la pulizia del verde nel sottopasso di San Cristoforo. In azione vandali negazionisti.

Barbara Brunori
Barbara Brunori

FANO – Riqualificare le zone degradate della città e contrastare l’azione del vandali. In quest’ottica si sta muovendo l’assessorato all’Ambiente del Comune di Fano che, grazie anche alla collaborazione con Aset Spa, è intervenuto per la riqualificazione e la pulizia del verde nel sottopasso di San Cristoforo.

Un’opera realizzata per l’attraversamento nel 2004 ma che non è mai stata utilizzata a dovere – se non per il bivacco – che dopo poco tempo è stata interdetta alla cittadinanza. Nei prossimi giorni inoltre verrà ripulito anche il tratto del sottopasso per questione di igiene pubblica.

Riqualificazione sottopasso di San Cristoforo
Riqualificazione sottopasso di San Cristoforo

«Stiamo lavorando per una città che abbia a cuore la cura del verde e della pulizia diffusa – ha commentato l’assessora all’Ambiente Barbara Brunori – Piccole attenzioni che possono portare grande bellezza, decoro e rispetto per l’ambiente, fornendo ai cittadini tutti i requisiti necessari per vivere meglio. Colgo l’occasione per appellarmi alla cittadinanza, perché contribuire personalmente alla vita di una città è il modo migliore per la comunità di partecipare alla tutela del territorio. È fondamentale riscoprire la concezione del bene pubblico come bene di tutti, condizione necessaria per favorire la crescita di un’immagine positiva ed ospitale e fino alla fine del mio mandato, ma anche dopo come privata cittadina, mi batterò sempre perché questo avvenga. Abbiamo la fortuna di vivere in una città ricca di storia e bellezza e per conservare al meglio il nostro patrimonio è necessario che sia il Comune, che i cittadini, ricoprano un ruolo determinante fatto di attenzione e responsabilità. Se ognuno darà il buon esempio, non abbandonando rifiuti e prendendosi cura degli spazi adiacenti alle proprie abitazioni, gli incivili avranno più scrupoli prima di deturpare il nostro ambiente».

Vandali in azione
Vandali in azione

Proprio in quest’ottica, l’assessore ha voluto denunciare pubblicamente, attraverso il suo profilo social, degli episodi poco edificanti che riguardano imbrattamenti di zone pubbliche con scritte ingiuriose e negazioniste nei riguardi della terribile emergenza pandemica che stiamo vivendo.

Vandali  in azione
Vandali in azione

«La trasparenza è anche denunciare gesti maleducati e inopportuni che mancano di rispetto ad ogni cittadino per il periodo che stiamo attraversando viste le scritte e perché questi spazi non sono pagine di quaderni ma spazi utili ai servizi che vengono erogati a tutti noi». Ha riferito la Brunori. Nel frattempo il Comune ha già provveduto alla rimozione ed alla pulizia delle scritte.