Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, riaprono le spiagge e tornano in azione i ladri

Purtroppo non si tratterebbe nemmeno di un caso isolato: gli stabilimenti che si trovano nelle zone più periferiche del lungomare ogni anno ormai convivono con i ladri che, ciclicamente, decidono di mettere a segno i loro deplorevoli blitz.

Ladri a Ponte Sasso (Foto destinazionefano.it)
Ladri a Ponte Sasso (Foto destinazionefano.it)

FANO – Neanche il tempo di inaugurare ufficialmente la bella stagione che i ladri hanno subito fatto vista in diversi stabilimenti balneari. A farne le spese almeno due esercizi siti a Ponte Sasso di Fano che, nella notte a cavallo tra il 1°e 2 maggio, sono stati visitati da dei balordi.

Purtroppo non si tratterebbe nemmeno di un caso isolato: gli stabilimenti che si trovano nelle zone più periferiche del lungomare ogni anno ormai convivono con i ladri che, ciclicamente, decidono di mettere a segno i loro deplorevoli blitz. Spesso i bottini sono miseri, in quanto l’incasso non viene mai lasciato nel registratore, ma i danni procurati per accaparrarsi pochi spiccioli che rimangono nelle casse sono ingenti e superano di gran lunga il maltolto.

Anche in questo caso ad essere trafugati sono stati pochi euro. Non trovando nulla di valore i ladri si sarebbero concentrati sugli strumenti da lavoro presenti per la preparazione dell’estate: nello specifico un martello pneumatico ed una sega circolare, per un valore stimato di oltre 1.000 euro. In uno dei due furti un ladro, nel rompere il vetro di una finestra per introdursi nel capanno, si sarebbe anche ferito ad una mano. La speranza è che i blitz restino dei fenomeni isolati e che non abbiano repliche durante i prossimi mesi quanto mai vitali per una città votata al turismo come Fano.