Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

A Fano 6 artisti under 35 in residenza per raccontare la bellezza del territorio

Il risultato della residenza sarà presentato nel corso di tre esposizioni che si terranno a Fano alla Rocca Malatestiana dal 5 al 18 agosto, successivamente a Pergola e poi a Milano

I sei artisti Under 35 protagonisti di Residenza d'artista
I sei artisti Under 35 protagonisti di Residenza d'artista

FANO – A Fano la prima residenza d’artista. Nel weekend a cavallo tra il 29 e 30 maggio, alla Rocca Malatestiana, è stato presentato l’esito dell’esperienza ‘residenza d’artista Lido La Fortuna’. Sei artisti under 35, dopo due settimane di soggiorno nel territorio marchigiano, hanno presentano al pubblico i frutti di questa progettualità.

Curata da Luca Zuccala e promossa dall’Associazione Culturale Lido Contemporaneo, l’iniziativa nasce con la collaborazione del Comune di Fano – Assessorato alla Cultura e Beni Culturali e RTI Fano Rocca Malatestiana. I sei artisti di caratura, ospiti al Symposium di Cartoceto, sono stati invitati ad interagire con la città di Fano e il proprio territorio attraverso un confronto con le peculiarità identitarie ed intrinseche del luogo. Lidia Bianchi (Italia), Silvia Bigi (Italia), Rachele Maistrello (Italia), Oscar Contreras Rojas (Messico), Jingge Dong (Cina), Sophie Westerlind (Svezia).

Durante le due settimane di permanenza gli artisti sono stati invitati a lavorare con la tradizione culturale e paesaggistica della città di Fano: dalla collina al mare, una serie di attività accompagnate da professori e ricercatori universitari che hanno fornito materiale e contenuti su cui sviluppare la propria ricerca.

Alla tavola rotonda svoltasi nella giornata del 29 maggio, che è stata presieduta dal Sindaco Seri, erano presenti anche Caterina Angelucci presidente “Lido Contemporaneo”, Luca Zuccala direttore artistico della residenza per artisti “Lido la Fortuna”, Prof. Andrea Angelucci, Presidente Circolo Culturale “A.Bianchini”, Prof. Anna Maria Ambrosini Massari, Ordinaria di Storia dell’Arte Moderna all’”Università degli Studi di Urbino Carlo Bo”, avvocato Giuditta Giardini, esperta di diritto dell’arte e giornalista de “Il Sole24Ore”, Roberto Da Novaro, Presidente “Stazione Zoologica Anton Dorhn” Napoli e direttore del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente “Università Politecnica delle Marche”.

Il sindaco Seri enfatizza la bontà del progetto: «Fano è nota per avere una sensibilità culturale ed è per me una grande soddisfazione constatare che questa vivacità ha continuato a svilupparsi in attività e progetti anche durante il difficile periodo della pandemia. L’amministrazione comunale ha cercato in ogni modo di incentivare questa attitudine, sostenendo con una collaborazione significativa, l’iniziativa dell’associazione Lido Contemporaneo che ha portato a Fano per 15 giorni sei importanti giovani artiste e artisti e con essi la ricerca e la sensibilità dell’arte contemporanea di respiro internazionale».

Il risultato della residenza sarà presentato nel corso di tre esposizioni che si terranno a Fano alla Rocca Malatestiana dal 5 al 18 agosto, successivamente a Pergola a Casa Sponge, luogo di incontro e sintesi di arte e natura, e in autunno a Milano, nella sede della casa d’aste Artcurial, in corso Venezia.