Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano piange la scomparsa del notaio Colangeli: il rito funebre slitta al 10 aprile

L’80enne, positivo al Covid-19, era ricoverato all'ospedale San Salvatore di Pesaro. Tanti coloro che ne hanno apprezzato in questi anni, dal 1985, data in cui si traferì in città, le doti professionali ed umane

Angelo Colangeli con il figlio Dario
Angelo Colangeli con il figlio Dario

FANO – Si svolgeranno il prossimo 10 aprile presso la Chiesa San Cristoforo i funerali del notaio Angelo Colangeli, deceduto nella giornata del 2 aprile all’Ospedale San Salvatore di Pesaro.

L’80enne era stato ricoverato visto l’aggravarsi del suo quadro clinico dopo aver contratto il Covid-19, a cui si sono sommate altre patologie già presenti. Si è optato per procrastinare il rito funebre per permettere al figlio Dario e alla sua consorte di prendere parte al funerale visto che anche loro sarebbero risultati positivi al Covid-19.

Colangeli
lascia un vuoto grande nella Città della Fortuna: tanti coloro che ne hanno apprezzato in questi anni, dal 1985, data in cui si traferì a Fano, le doti professionali ed umane. Colangeli è stato anche presidente della locale sezione del Rotary.