Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano e Pesaro contro i pregiudizi dell’identità di genere

La performance consisterà in un un percorso dalle ore 17 nel centro storico fanese fino a Palazzo Bracci, simbolo di un cammino nel quale l’individuo, insieme e grazie alla collettività, trova la forza di spogliarsi dei pregiudizi

Fano e Pesaro contro i pregiudizi dell'identità di genere
Fano e Pesaro contro i pregiudizi dell'identità di genere

FANO – La città della Fortuna e Pesaro unite contro i pregiudizi dell’identità di genere. È questo il senso della performance in programma per domenica 26 settembre a Fano ideata dal collettivo Truth Inside Females dal nome ‘Nessun* esclus*’ e promossa dalle amministrazioni comunali delle due città .

Si tratterà di un percorso, nel centro storico di Fano ( (dalle 17 con conclusione a Palazzo Bracci), che diventerà simbolo di un cammino nel quale l’individuo, insieme e grazie alla collettività, trova la forza di spogliarsi dei pregiudizi legati all’identità di genere.

Nessun* esclus*, abbracciando un agire intersezionale e transfemminista, vuole essere un diffusore di libertà, emancipazione, benessere collettivo, educazione e conoscenza. E lo fa manifestandosi nello spazio pubblico, quello che dovrebbe essere abitato liberamente da tutti, e vivendo la strada in modo creativo. È qui che la pratica artistica incontra l’attivismo e lo fa usando il corpo in un senso che è anche politico.

«Sono molteplici le ragioni che ci hanno spinte a sostenere questo progetto» afferma l’assessora alle Pari Opportunità di Fano Sara Cucchiarini, nel presentare l’iniziativa. «Il linguaggio dell’arte contemporanea applicato all’attivismo permette di mettere in campo un’azione perfomativa carica di contenuti che sanno coinvolgere anche le generazioni più giovani. Trovo poi molto importante la rete territoriale che il progetto porta con sé: a Pesaro si sono svolti i laboratori di preparazione alla performance che ospiteremo a Fano domenica pomeriggio. Un percorso comune che porta sinergie nuove».

«Questo è un progetto davvero lodevole – sottolinea Giuliana Ceccarelli, assessora alla Crescita e alla Gentilezza di Pesaro – nel quale confluiscono arte, comunicazione e laboratorialità. Abbiamo messo insieme una collaborazione tra l’amministrazione di Pesaro e di Fano perché solo insieme possiamo favorire un cambiamento e accelerare il percorso contro la violenza sulle donne e a supporto della massima inclusività».

Sara Mengucci, assessora alla Solidarietà di Pesaro sostiene: «Si tratta di una iniziativa che intende combattere gli stereotipi di genere. A Pesaro abbiamo organizzato dei laboratori che hanno favorito la discussione e il confronto su questo argomento. Riteniamo che, per questo motivo, ‘Nessun* esclus* sia davvero qualcosa di unico e originale».