Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, a Passaggi Festival è il giorno del “Premio giornalistico Andrea Barbato” a Lorenzo Cremonesi

Tra gli ospiti di spicco nella giornata Filippo Ceccarelli e Giorgia Soleri. Il programma nel dettaglio

Il Pubblicodi Passaggi, sul palco Francesca Michielin
Il pubblico di Passaggi, sul palco Francesca Michielin

FANO — A Passaggi Festival è il giorno del “Premio giornalistico Andrea Barbato” che verrà assegnato all’inviato di guerra Lorenzo Cremonesi. La giornata del festival dell’editoria si preannuncia comunque ricchissima di impegni. Dalle 17 al via i laboratori per bambini alla Mediateca Montanari Memo: “Chi mangia cosa? dedicato alla zoologia a cura dell’Università di Camerino, ‘Libri confusi’ il progetto di Ittico Arlab che darà ai più piccoli gli strumenti utili per creare un libro pop-up e ‘Cesti di suoni e di parole’ per avvicinare i piccolissimi alla musica come elemento fondamentale di educazione e di crescita (i laboratori sono al completo, prenotazioni chiuse).

Ancora alla Memo due appuntamenti: il primo alle 18 con la masterclass della Scuola di scrittura Passaggi che affronterà il tema “Dall’idea al progetto: dare vita alla trama di un romanzo” con la partecipazione di Anilda Ibrahimi, Alfredo Antonaros e Carolina Iacucci. Il secondo alle 18,30 con l’avvio della rassegna “Chiedersi perché. Libri filosofici per bambine e bambini”: Roberta Angeletti converserà del suo “Catalogo ragionatissimo di tutti i sorrisi” (Quinto Quarto) con Ippolita Bonci Del Bene, esperta in pratiche di filosofia con i bambini. L’età di lettura e del laboratorio è compresa tra i 7 e gli 8 anni.

Alle 18.30, nella Sala da tè L’Uccellin bel verde, proseguono i “Calici di Scienza” le conversazioni e aperitivo con i docenti dell’Università di Camerino. La ricercatrice Laura Bordoni parlerà di “Quanti anni abbiamo veramente? Scopriamolo con l’orologio epigenetico e l’età biologica.”

Da non perdere il tramonto con i libri alla Chiesa di San Francesco, in centro storico dove, alle 19, è atteso Giacomo Gabellini con il suo libro “Dottrina Monroe. Genesi e consolidamento dell’egemonia statunitense sull’emisfero occidentale” (Diarkos). L’autore converserà con Federico Losurdo, docente dell’Università di Urbino.
Altro suggestivo scenario, il quattrocentesco Chiostro delle Benedettine: qui, sempre alle 19 l’appuntamento sarà con la rassegna di saggistica “Futuropresente” dedicata alle nuove tecnologie. Paolo Benanti converserà sul suo libro “Human in the loop. Decisioni umane e intelligenze artificiali” (Mondadori Università) con Fiamma Goretti, esperta di comunicazione e Paolo Dello Vicario, esperto di performance marketing e AI. L’evento è organizzato in collaborazione con il consorzio Datrix.

I libri sul palco centrale di piazza XX settembre attendono i lettori di Passaggi a partire dalle 21: il primo ospite della serata sarà Filippo Ceccarelli con il suo libro “Lì dentro. Gli italiani nei social” (Feltrinelli). L’autore converserà con la giornalista di La7, Flavia Fratello.

Alle 21, al Pincio, è la volta di “Passaggi fra le Nuvole,” la rassegna di graphic novel, Sio e Francesco Foti, parlano di “Lo chiamavano Scottecs” (People) mentre nella Chiesa di san Francesco si prosegue con la poesia: nell’ambito della rassegna “Passaggi diVersi” è in programma l’incontro “Voci dalla Svizzera italiana”. Fabiano Alborghetti e Laura di Corcia illustrano le loro opere, rispettivamente “Corpuscoli di Krause” (Gabriele Capelli Editore) e “Diorama” (Edizioni Tlon). Gli autori conversano con Milena Magnani, scrittrice ed editore.

Proseguono le presentazioni librarie dedicate all’arte nel Chiostro delle Benedettine, con la rassegna “Arte, una storia per tutti (alle 21): Lorenzo Belli e Ilaria Perlini conversano su “Per un itinerario nordico nella Provincia di Pesaro e Urbino” (Affinità Elettive) con Francesca Bottacin, storica dell’arte dell’Università di Urbino.

Il Premio Giornalistico ‘Andrea Barbato’, in memoria del noto giornalista scomparso nel 1996, sarà conferito alle 22 in piazza XX settembre all’inviato di guerra Lorenzo Cremonesi in collegamento video dal Donbass. Il giornalista riceverà il premio da Ivana Monti Barbato e dall’assessore al Turismo di Fano Etienn Lucarelli. Prima della premiazione, Cremonesi presenterà il suo libro “Guerra infinita. Quarant’anni di conflitti rimossi dal Medio Oriente all’Ucraina” (Solferino), conversando con l’inviato di guerra dell’Agenzia Ansa, Lorenzo Attianese, rientrato da poco dall’Ucraina, e con Simonetta Fiori, una delle più note firme della pagina culturale di Repubblica.

L’appuntamento per il pubblico più giovane è con la rassegna Fuori Passaggi Music&Social che vedrà sul palco del Pincio Giorgia Soleri con il suo libro “La signorina Nessuno” (Vallardi). L’autrice converserà con la giornalista Simonetta Sciandivasci (alle 22).

Riprende il tema della decima edizione di Passaggi “Con dubbia ragione”, l’incontro con Mauro Bonazzi che si svolgerà nell’ambito della rassegna “I sandali del Filosofo” (Chiostro delle Benedettine, alle 22). L’autore presenterà infatti il suo libro “Dubito ergo sum” (Solferino) in una conversazione con Armando Massarenti, filosofo e giornalista.

Alla San Francesco per la rassegna Teatro Passaggi in occasione della Festa Europea della Musica è in programma alle 23 la presentazione della storia illustrata a fumetti “Here comes the sun” (BeatleSenigallia) con la presenza degli autori Pelagio D’Afro, Stefania Ricci e Fabio Manini. Segue “Tra le righe dei Beatles. Musica e letture” con Paolo Molinelli, Francesco Belfiori e Andrea Celidoni. L’evento è organizzato in collaborazione con BeatleSenigallia.

La giornata si chiude con l’ultimo appuntamento dedicato alla ‘scienza sotto le stelle’: Ciaj Rocchi e Matteo Demonte discutono di “La macchina zero. Mario Tchou e il primo computer Olivetti” (Solferino) con Massimiliano Trevisan, divulgatore scientifico (Chiostro delle Benedettine, alle 23).

L’incontro è organizzato in collaborazione con UniCam.

Ingresso gratuito. Tutto il programma su www.passaggifestival.it.
i