Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, Natale 2021: entusiasmo per l’accensione dell’albero ma i vandali già non perdonano

Nella città della Fortuna l'accensione dell'albero ha dato il via alle feste rovinate qualche ora dopo dai primi atti vandalici ai danni del presepe del Pincio, opera dei maestri carristi

Fano, Natale 2021: entusiasmo per l’accensione dell’albero
Fano, Natale 2021: entusiasmo per l’accensione dell’albero

FANO – Il Natale 2021 della città della Fortuna è ufficialmente iniziato e lo ha fatto con una splendida cerimonia, quella di accensione dell’albero. Le luci, i canti e l’atmosfera tipica delle feste natalizie sono stati i protagonisti assoluti di un rito collettivo dove erano presenti i bambini di Fano.

Seri e Lucarelli davanti all'albero
L’amministrazione fanese davanti all’albero

Protagonista del primo evento di Natale è stato ‘Il piccolo principe’ sceneggiato al centro della piazza da Lucilla Monaco e Manuela Martella e dai piccoli Alessandro ed Elena. Una scelta non certo casuale: lo spot promozionale della città uscito d’estate era stato declinato proprio sul tema del personaggio dell’opera di Antoine de Saint-Exupéry.

Il presepe di Fano vandalizzato
Il presepe di Fano vandalizzato

Non è mancato nemmeno l’intervento del sindaco Massimo Seri, il quale, a tema, ha augurato alla città che: «I colori, le luci di questo Natale possano riscaldare i cuori di tutti i cittadini». Una festa però che è stata rovinata qualche ora dopo dai primi atti vandalici ai danni del presepe presente al Pincio creato dai maestri carristi: nel dettaglio, a San Giuseppe è stato amputato un braccio mentre alla Madonna è stato strappato il velo su cui tiene adagiato in grembo il Bambino. Un atto deplorevole che ha subito innescato l’indignazione e la rabbia di tanti fanesi. L’assessore Lucarelli ha già annunciato la presenza di un occhio elettronico che veglia sulla composizione e che permetterà a breve di individuare gli autori del danneggiamento.