Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano: 7 milioni di euro per lavori pubblici, sicurezza e qualità della vita

Previsti interventi per la mitigazione del traffico, insieme alla realizzazione della rotatoria del Codma, teatro recente di incidenti. Seri: «Continuiamo a tratteggiare il percorso per cambiare il volto alla città»

7 milioni di euro per lavori pubblici , sicurezza e qualità della vita
7 milioni di euro per lavori pubblici , sicurezza e qualità della vita

FANO – 7 milioni di euro da investire in lavori pubblici, qualità della vita dei cittadini e sicurezza. Il sindaco Massimo Seri e l’assessore alle Finanze Sara Cucchiarini, nella mattinata del 20 settembre, hanno annunciato le variazioni di bilancio – pari appunto a circa 7 milioni di euro – che derivano dall’avanzo e dal capitolo dei tributi.

Ingente sarà il piano di miglioramento stradale a cui verranno destinati 3 milioni e 700 mila, oltre ai 100 mila euro per i marciapiedi del Vallato. Previsti anche interventi per la mitigazione del traffico (150 mila euro), insieme alla realizzazione della rotatoria del Codma (500 mila euro), teatro recente di incidenti.

Verranno potenziate le aree verdi a cui sono sono dedicati 600 mila euro relativi al secondo e al terzo stralcio del Parco Urbano e 150 mila per la riqualificazione di aree gioco e parchi. In questo senso, si collega il restyling del campo da calcio ‘Vittorio del Curto’ (500 mila euro). 170 mila euro servono per la progettazione dell’operazione “Waterfront”, mentre 250 mila euro saranno utilizzati per il rifacimento dell’impianto termico della Scuola Media Padalino.

Quasi 900 mila euro vengono investiti dalla giunta affinché si rivitalizzi il patrimonio: fanno parte di questo capitolo i lifting di Piazza Marcolini (500 mila euro), della Fontana di Piazza XX settembre (170 mila euro), dei muretti di Pontesasso (120 mila euro) e della rotatoria di Sant’Orso (85 mila euro). Sensibilità anche verso la digitalizzazione del sistema informatico comunale (100 mila euro) e nei confronti della mobilità sostenibile (100 mila euro) con l’acquisto di nuovi mezzi.

«Se dovessi trovare un sostantivo – afferma Seri – che incarna questa importante azione, utilizzerei il termine impulso. Perché con questi 7 milioni sosteniamo la crescita di una città che sarà così più sicura, più accogliente e più vicina ai bisogni dei cittadini. Si evince sia la nostra attenzione a tutta la città, sia la nostra sensibilità alla sicurezza stradale e viaria. Con questa manovra garantiamo investimenti pubblici per opere importanti, accelerando sul nostro progetto di città. La pandemia ha rallentato alcuni processi, ora dobbiamo recuperare il terreno perduto concretizzando interventi ambiziosi e vitali».