Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, giovane ubriaco perde il controllo del mezzo e si schianta

Fine settimana nero sul fronte viabilità nel Pesarese: almeno altri due incidenti gravi a Mondolfo e Lunano. Tre i feriti trasportati all'ospedale

L'intervento dei Vigili del Fuoco nel cuore della notte

FANO – Ha perso il controllo del proprio veicolo e si è schiantato contro un’auto in sosta. A causare il sinistro non è stata una distrazione ma l’alcol ingerito dal guidatore prima di mettersi al volante. È successo nella prima serata del 13 novembre: erano circa le 20 quando un ragazzo residente a Gradara stava percorrendo a bordo della sua Fiat Multipla via Metauro. Improvvisamente ha iniziato a zigzagare fino a schiantarsi contro una vettura in sosta.

Un impatto violento che ha causato non pochi danni ad entrambi i mezzi e che ha costretto il giovane a ricorrere alle cure del 118. Fortunatamente nella via, al momento del sinistro, non stava transitando nessun pedone altrimenti il bilancio sarebbe potuto essere ben più grave. Sul posto per i rilievi del caso sono ben presto intervenuti anche gli uomini della Polizia locale: il giovane dovrà rispondere di guida in stato di ebrezza. Anche se non è stato divulgato il livello del tasso alcolemico la bravata è costata al ragazzo il ritiro della patente.

Nel pesarese si sono registrati nel weekend almeno altri due incidenti gravi: il primo lungo la Strada Statale 687, nel comune di Lunano. Nella notte a cavallo tra il 14 e 15 novembre due auto si sono schiantate intorno alle 22. I due feriti, dopo essere stati estratti dalle lamiere dai Vigili del Fuoco, sono stati trasportati all’ospedale di Urbino.

Versa invece ancora in condizioni gravi il 77enne di Mondolfo che è stato travolto da un bus a Centrocroci, all’incrocio tra via Valcesano e via Cesanense a Mondolfo. Nell’impatto la vettura a Gpl del 77enne è sbalzata per decine di metri. L’uomo è stato prima stabilizzato dai sanitari del 118, poi trasferito al nosocomio regionale. I Vigili del Fuoco hanno messo in sicurezza la vettura alimentata a Gpl per evitare eventuali esplosioni. Illeso il conducente dell’autobus di linea, oltre ai tre studenti a bordo.