Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, contrasto ai furti: arrestata una donna. Doveva scontare un anno e 4 mesi di reclusione

Dagli approfondimenti è emerso che la donna, già nota alle Forze dell’Ordine, di origine croata ma cittadina italiana, era destinataria di un ordine di esecuzione emesso dall’Autorità Giudiziaria. In auto trovati anche arnesi da scasso

FANO – Giro di vite da parte del personale della Polizia di Stato di Fano per contrastare i furti in abitazione che in quest’ultimo periodo stanno imperversando nel Metauro. Al riguardo, gli agenti del Commissariato di Fano hanno messo in campo servizi di controllo mirati e capillari.

Sono stati infatti istituiti appositi posto di blocco per monitorare i veicoli e le persone in transito. Durante una di queste verifiche l’attenzione degli agenti è stata attirata da un’auto notata transitare nel quartiere Sant’Orso nelle ore centrali della mattina, proprio quando i residenti sono soliti essere fuori dalle proprie abitazioni; la vettura, oltre a procedere lentamente, si fermava in prossimità delle case.

Sospettando che potesse trattarsi di malintenzionati intenti ad effettuare sopralluoghi propedeutici a furti all’interno di abitazioni, gli agenti hanno prontamente deciso di intervenire e di bloccarli. Gli occupanti deIl’auto risultavano essere tre soggetti molto giovani, fra i quali una donna. Inoltre nell’abitacolo sono stati rinvenuti vari arnesi utilizzati per scardinare gli infissi.

Dai successivi approfondimenti è emerso che la donna, già nota alle Forze dell’Ordine, di origine croata ma cittadina italiana, era destinataria di un ordine di esecuzione emesso dall’Autorità Giudiziaria, per la pena di 1 anno e 4 mesi di reclusione. Per tale motivo è stata tratta in arresto e condotta dagli agenti presso un Istituto carcerario.

L’uomo alla guida dell’autovettura, è risultato invece non aver mai conseguito la patente di guida, e per questo è stato sanzionato con una multa di 5100 euro mentre l’auto è stata sottoposta a fermo amministrativo.