Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, dove è finito il parcheggio di via Risorgimento? Interpellanza della Lega

I consiglieri del Carroccio puntano il dito contro i ritardi nella realizzazione dell’opera: del parcheggio, strategico per famiglie e attività commerciali e imprenditoriali, i fanesi non hanno visto neanche l’ombra

parcheggio di via Risorgimento
Il parcheggio di via Risorgimento a Fano

FANO – Dove è finito il parcheggio di via Risorgimento? A chiederselo i consiglieri comunali della Lega Fano Luca Serfilippi, Marianna Magrini, Gianluca Ilari e Luigi Scopelliti che hanno presentato una interpellanza in merito ai ritardi relativi all’avvio dei lavori per la realizzazione del parcheggio di cui sopra.

«Sono trascorsi mesi preziosi dall’approvazione del progetto – fanno notare i leghisti – ma ad oggi, del parcheggio, strategico per famiglie e attività commerciali e imprenditoriali, i fanesi non hanno visto neanche l’ombra. Non solo, l’area risulta inaccessibile dal 18 maggio, da quando con apposita ordinanza è stato chiuso per consentire l’avvio dei lavori, una vera e propria ‘beffa’, in quanto i lavori non hanno ancora avvio».

I consiglieri del Carroccio puntano il dito contro i ritardi nella realizzazione dell’opera, e ripercorrendo i vari step di autorizzazione dei lavori, rimarcano che «il 29 dicembre 2020 era stato già approvato dalla giunta comunale (con delibera n.341) il progetto di fattibilità tecnica ed economica per l’esecuzione dei lavori, per un importo di 400mila euro, mentre da più di sette mesi aveva ottenuto il via libera, dalla stessa Giunta comunale, anche il progetto (con delibera n.400 del 3 dicembre 2021)».

Un’opera che «avrebbe dovuto essere già compiuta e a disposizione della cittadinanza – affermano coralmente i consiglieri leghisti Serfilippi, Magrini, Ilari e Scopelliti – ma la giunta aveva omesso il livello di progettazione definitiva (ai sensi del Dlgs 50/2016 art.23 comma 4) in quanto la particolare semplicità dell’opera consentiva al progetto esecutivo di contenere tutti gli elementi previsti per il livello omesso, salvaguardandone la qualità della progettazione».

«Dove sono i lavori? Quando partiranno? E soprattutto quanto dovrà ancora aspettare la comunità fanese? – chiedono – Con questi ritardi si è creato un grave disservizio per la comunità, vista l’importanza che il parcheggio riveste per famiglie e imprese della zona – aggiungono – per questo abbiamo presentato una interpellanza nella quale sollecitiamo sindaco e Giunta comunale a dare risposta ai cittadini su quando partiranno i lavori e quando termineranno».

Infine, i consiglieri della Lega di Fano chiedono alla giunta di conoscere «se sono stati previsti interventi per mitigare il disservizio, come ad esempio la gratuità dei parcheggi blu adiacenti o altre soluzioni che possano in qualche maniera attenuare il disagio per i fanesi. Non da ultimo anche di conoscere se i parcheggi, una volta finalmente realizzati, diventeranno a pagamento».