Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano diventa un set cinematografico grazie a Criminali si diventa

Pochi giorni al primo ciak. Il film ha la regia di Luca Trovellesi Cesana e Alessandro Tarabelli, ed è prodotto da Sydonia in collaborazione con SubwayLab di Jesi e la HegoFilm di Fano

Il cast di "Criminali si diventa"

FANO – Le Marche ripartono anche dal cinema. Non quello delle sale che riapriranno presumibilmente ad autunno ma da quello prodotto e girato nella regione. A rompere il ghiaccio sarà ‘Criminali si diventa’, pellicola che vedrà alla regia Luca Trovellesi Cesana e Alessandro Tarabelli, prodotto da Sydonia in collaborazione con SubwayLab di Jesi e la HegoFilm di Fano che verrò girata in gran parte proprio nella città della Fortuna.

Il progetto nasce grazie anche alla Cna di Pesaro e Urbino che ha istituito il settore Cinema e audiovisivi dando origine ad una nuova squadra e alla prima produzione esecutiva della regione.

Il primo ciak è atteso per il 10 maggio e sarà una splendida vetrina non solo per Fano ma per tutte le Marche. Le riprese infatti faranno tappa anche a Civitanova, Fermo e Ancona regalando alle maestranze locali, allo staff tecnico ed agli attori locali una vera e propria boccata di ossigeno. Il comprato del mondo dello spettacolo infatti è tra quelli che hanno pagato il dazio più salato alla pandemia e alle conseguenti restrizioni.

Una grande occasione dunque anche per la città di Fano che ospiterà la troupe cinematografica per le riprese il 17 e 18 Maggio. Protagonisti luoghi come Piazza XX Settembre, Palazzo ed alcuni splenditi scorci della città ed infine l’Aeroporto di Fano.

Fano è già stata protagonista in passato con i film del regista Henry Secchiaroli coinvolto anch’esso nella produzione di “Criminali si diventa” come aiuto regia, e lo sarà nuovamente da Luglio con il ritorno sul set anche della serie “Il commissario moretta”, prodotta da HegoFilm ed interamente ambientata a Fano.

«Le Marche sono la regione che più rappresenta l’Italia – riferisce il contract manager di Sydonia Production, Nazareno Gismondi – lo diceva Bonomi, però, in questo ci si è creduto poco o niente per ora e bisogna fare molto di più per far diventare il territorio protagonista puntando anche sulla produzione cinematografica e il cine-turismo».

L’idea della Sydonia è, appunto, quella di creare una struttura seria, che possa promuovere le Marche nel mondo. «Per quanta pubblicità uno possa fare, non c’è nulla di più incisivo di un film” sostiene Gismondi, facendo di questo lungometraggio il razzo vettore».

Luca Trovellesi Cesana e Alessandro Tarabelli sono i due registi del film. «Il comparto è fermo da più di un anno, noi di Sydonia facciamo produzione da oltre 20 anni – dice Trovellesi Cesana – con progetti all’estero, ma il mondo si è chiuso e abbiamo avuto modo di riflettere. Bisogna far ripartire i motori del cinema e le istituzioni regionali marchigiane devono capire il valore di questo comparto e si devono affrettare a dare sostegno e finestre certe per continuare a dare lavoro a centinaia di maestranze ora e nel futuro poiché al momento sono lasciate sole all’incertezza. Nel film, tra tecnici e attori saremo un centinaio e tutti marchigiani».

Per quanto riguarda il cast artistico, protagonista sarà la giovanissima Martina Fusaro, per la prima volta sul grande schermo, che interpreterà Elettra, una giovane nella quale molto si riconosce: forte, indipendente, astuta, tenace. Accanto a lei nel film, il grande Ivano Marescotti nei panni di Enzo, lo zio di Elettra, Ugo Dighero, nei panni di frate Duilio e Lodo Guenzi, il cantante dello “Stato Sociale”. Giorgio Vignali ha scritto la sceneggiatura. Il furto di un’importante opera d’arte marchigiana è la chiave di questa pellicola. «Un’opera d’arte di grande prestigio… ma di più non vogliamo svelare – conclude Trovellesi Cesana -, che è anche produttore del film. Quel che è certo è che ci sarà da sorridere per 90 minuti, e magari anche riflettere».

Anche i fanesi potranno prendere parte al progetto: per chi si vuol candidare come comparsa per la realizzazione di alcune scene lo potrà fare attraverso la piattaforma www.hegofilmcasting.it