Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, devastazione a Sant’Orso. La denuncia di Lega e M5S contro l’amministrazione: «Inutile arrabbiarsi dopo»

Scontro politico dopo i fatti del primo novembre. Le minoranze all'attacco: «Diverse zone della città sono lasciate all’abbandono, soprattutto la notte»

Danni e atti vandalici a Sant'Orso. Ora è polemica

FANO – A distanza di qualche giorno dagli atti vandalici consumatisi nella notte di Halloween non si placano a Fano le polemiche. Nella notte a cavallo tra il 31 ottobre ed il 1° novembre un’orda di ragazzini, tra cui molti minorenni, si sono dati appuntamento in diverse zone della città compiendo deplorevoli atti vandalici. Tra i quartieri che hanno pagato il prezzo più alto alto sicuramente quello di Sant’Orso dove centinaia di ragazzini si sono accaniti su arredi urbani vari, cestini e lampioni danneggiandoli gravemente. (Guarda il video di come si presentava il quartiere nella mattinata del primo novembre)

Dopo le aspre condanne arrivate da parte della maggioranza fanese, in particolare dal sindaco Massimo Seri e dall’assessore alla Polizia locale Sara Cucchiarini, ora è la volta delle minoranze che però puntano il dito proprio contro l’amministrazione locale, rea a loro avviso, di diverse mancanze.

«Inutile arrabbiarsi il giorno dopo – riferiscono gli esponenti locali della Lega – La città non può essere lasciata all’abbandono soprattutto in un momento come questo. Perciò il Sindaco, essendo il responsabile della sicurezza cittadina, deve intervenire al più presto mettendo in campo tutte le forze che abbiamo e non facendo appelli su Facebook. Ci vuole l’aiuto di tutti i cittadini fanesi ma abbiamo bisogno di contrastare gli atti violenti e vandalici che si stanno moltiplicando negli ultimi giorni – e prosegue – Ciò che è successo nel quartiere di Sant’Orso è solo l’ultimo degli episodi. Il centro di notte, lasciato così senza controlli, è diventato teatro di furti continui. I quartieri non vengono controllati. Occorre un intervento immediato e non l’ennesimo appello inascoltato sui social per dare risposte e mettere in sicurezza la nostra città».

LEGGI ANCHE: Giovani contro

Sul problema della scarsa sicurezza strettamente correlata anche alle limitazioni del Dpcm era intervenuta anche Confesercenti Fano chiedendo maggiori controlli ed un utilizzo più stringente del sistema di videosorveglianza. Proprio sulle telecamere si è focalizzata l’attenzione invece dei pentastellati Panaroni, Mazzanti e Giuliani: «Quando lo scorso anno, sempre in occasione di Halloween, l’assessora Cucchiarini promosse percorsi educativi per i ragazzini responsabili della distruzione della casetta in legno nei giardini del campo da basket a Sant’Orso, con l’impegno civile di ripagarle e di riposizionarle, venne chiesta a gran voce l’installazione di telecamere al fine di prevenire il reiterarsi di situazioni spiacevoli. ‌Ovviamente non si fece né l’uno né l’altro ed è passato un anno»

E proseguono gli esponenti del M5S: «Sabato scorso, abbiamo assistito a una guerriglia urbana nel quartiere con decine e decine di ragazzini, tutti vestiti di nero con mascherina o altro fino agli occhi e cappuccio, a sparare raudi, rompere cestini per l’immondizia, rovesciare cassonetti… insomma compiere atti di autentico vandalismo. Il quartiere era praticamente in ostaggio. Gli Agenti della Municipale sono stati costretti a rincorrere a piedi ragazzini che scappavano insultandoli e lanciandogli contro petardi vietati ai minorenni – e concludono – L’Assessore Cucchiarini ha dichiarato che erano a conoscenza di questi pericoli ed avevano intensificato la presenza di agenti, ai quali va la solidarietà del MoVimento 5 Stelle. ‌E la prevenzione? Bastavano poche telecamere, mentre adesso si chiede a chi ha visto o filmato di collaborare con le istituzioni. Giustissimo il senso civico, specie se ci sono evidenti lacune dell’Amministrazione. Come spesso accade a questa Giunta, ci si accorge solo a posteriori delle cose non fatte».