Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, il Comune si aggiudica quasi 4 milioni di contributi statali

L’amministrazione della Città della Fortuna si è aggiudicata risorse statali da investire in opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio

Il comune di aggiudica quasi 4 milioni di contributi statali
Da sin.: il vicesindaco Cristian Fanesi, il sindaco Massimo Seri, l'assessore Sara Cucchiarini

FANO – Quasi 4 milioni di euro di contributi statali al Comune di Fano. L’amministrazione della Città della Fortuna si è aggiudicata 3 milioni e 900 mila euro di risorse statali che fanno capo al ‘Contributo erariale per investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio’. Una risposta importante e concreta alle tante polemiche delle minoranze politiche riguardante la mancata partecipazione a bandi regionali o il PinQua.

Il finanziamento è stato assegnato in seguito alla candidatura da parte del Comune ad un bando promosso dal Ministero dell’Interno. Nello specifico saranno finanziati: il rifiorimento delle scogliere fronte bersaglio (500 mila euro), la relazione di una fognatura per la raccolta di acque meteoriche a Sassonia (830 mila euro), l’intervento di mitigazione idraulica alla foce del Rio Crinaccio (150 mila euro), la sistemazione idrogeologica del territorio comunale (430 mila euro), la sistemazione di Viale Battisti-Via Garibaldi (950 mila euro), gli interventi di riqualificazione del centro storico relativamente a Piazza Marcolini (500 mila euro), gli interventi sulle strade, piste ciclo-pedonali ed altre infrastrutture viarie comunali (500 mila euro).

«Siamo contenti di aver vinto questo bando – ha spiegato il sindaco Massimo Seri -. C’è stato un lavoro corale, il cui merito va attribuito a tutti gli assessori che hanno seguito questo progetto e a tutti gli uffici interessati. Questo è un risultato che premia l’impegno che è stato messo su questo obiettivo».

«Abbiamo seguito con attenzione questo filone di finanziamento – ha riferito il vicesindaco Fanesi – affinché potessimo entrare in possesso di queste risorse per realizzare opere attese dalla città. Finalmente potremo intervenire su quartieri e zone che necessitano interventi che possano accompagnare la crescita della città».

«Queste risorse arriveranno attraverso un primo acconto a febbraio 2022 – commenta l’assessora al Bilancio Sara Cucchiarini – e dovremo spenderle entro breve, perché i tempi della realizzazione sono stimati in 15 mesi. Quindi si comprende come a questa serie di lavori verrà attribuita la priorità».

«Grazie alla sinergia – definisce l’assessora ai Lavori Pubblici Fabiola Tonelli – si possono cogliere risultati straordinari. I due ambiti di interventi principali sono il contrasto al dissesto idrogeologico e la sicurezza stradale. Come ad esempio Piazza Marcolini e la realizzazione di una pista ciclabile nel perimetro comunale».