Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

A Fano in arrivo ‘primo raccolto’: il mercato contadino online di prodotti locali

Nel bancone virtuale di Primo Raccolto si possono trovare più di 250 prodotti che da oggi si possono ricevere comodamente a casa con un click

Home page di Primo racconto
Home page di Primo racconto

FANO – In arrivo nella città della Fortuna il primo il mercato contadino online di prodotti locali. Il progetto, denominato Primo Raccolto, nasce da un’idea di cinque amici, Maurizio Mazzanti (fanese ma trapiantato a Milano), Mario Pelonghini (fanese), Alessandra Micozzi (anconetana), Gianmarco Duranti (fanese) e Jacopo Frattini (Terre Roveresche) che vogliono promuovere la vendita dei prodotti esclusivamente del territorio con consegne sostenibili.

La start-up permette, attraverso il sito www.primoraccolto.it, di ricevere a casa i prodotti direttamente dalle aziende agricole del territorio per una spesa all’insegna del sapore e della freschezza e con consegna sostenibile grazie alle cargo-bike.

I 5 soci lavorano in settori diversi tra loro, ma si sono ritrovati intorno alla volontà comune di promuovere un nuovo modo di acquisto caratterizzato dalla sostenibilità e della qualità dei prodotti. Dopo alcuni mesi di lavoro, studio e un’attività di scouting accurata per individuare le aziende in linea con la filosofia aziendale, il progetto è stata lanciato per adesso sulla città di Fano da circa una settimana come test pilota, con l’obiettivo di replicare il format a breve in altre città marchigiane. Dedicato a chi ama il sapore contadino, Primo Raccolto risponde all’esigenza di soddisfare coloro che vogliono acquistare in modo consapevole e responsabile.

I soci di Primo_Raccolto
I soci di Primo_Raccolto

«Ci siamo incontrati ad un convegno sulla digitalizzazione – affermano i 5 soci – non ci conoscevamo di persona ma rischiando insieme, abbiamo lanciato questa idea comune di promuovere la vendita online di prodotti agricoli del territorio. Prima di applicarci alla fase esecutiva del progetto, abbia stilato una carte dei valori da cui partire per lanciare questo progetto. Abbiamo ritenuto che senza visione non ci sarebbe potuto essere uno sviluppo. L’idea innovativa risiede appunta nella valorizzazione della sostenibilità: dal prodotto alla consegna. Oltre ai prodotti, che provengono solo da aziende agricole del nostro territorio, anche la consegna è totalmente ecologica, grazie alla partnership con Urbico, il primo servizio di bike courier urbano delle Marche che si occupa di portare a casa la spesa a bordo delle loro cargo-bike coibentate».

Sui produttori che sono entrati in Primo Raccolto, i soci spiegano che «siamo orgogliosi dei tanti partner che hanno scelto di darci fiducia. In sostanza il nostro progetto coniuga la genuinità dei sapori del nostro territorio con la forza della digitalizzazione. Il lockdown e la pandemia ci hanno abituato a nuove modalità di acquisto che virano sempre di più verso la consapevolezza, la sostenibilità e il valore aggiunto del servizio. Per questo invitiamo i nostri concittadini fanesi a visitare il www.primoraccolto.it, per guastare i sapori della nostra terra comodamente da casa».

Nel bancone virtuale di Primo Raccolto si possono trovare più di 250 prodotti, dal formaggio alla birra, passando dal vino al miele senza dimenticare la pasta, la frutta, la verdura e i dolci. Tutte queste bontà da oggi si possono ricevere comodamente a casa con un click. Primo Raccolto è il primo esempio di esaltazione della filiera corta e anti spreco dal momento che che in base agli ordini i produttori raccolgo dai campi i prodotti e li portano nella sede logistica della start-up che si occupa di assemblare i pacchi e di farli arrivare a casa nel giorno stabilito. La forza dell’idea sta nella sua semplicità e facilità di utilizzo: basta iscriversi gratuitamente sul sito di Primo Raccolto, selezionare la cassette di frutta e verdura o i nostri prodotti del territorio, acquistando in modo sicuro, il giorno e la fascia oraria in cui ricevere la consegna. Il giorno prima della consegna si riceve un secondo messaggio che indica l’ora precisa d’arrivo della spesa ed infine a casa si gustano i prodotti del territorio.