Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Fano, al via Passaggi X: grande attesa per Michelin e Sgarbi

Dopo il gustosissimo antipasto del pre-festival andato in scena a San Costanzo con ospiti di assoluto livello tra cui Andrea Delogu e Veronica Pivetti, oggi la X edizione della kermesse inizia ufficialmente a Fano

Il pubblico di Passaggi Festival
Il pubblico di Passaggi Festival

FANO – Il 20 giugno è il gran giorno che sancisce l’ufficiale inizio dell’edizione 2022 di Passaggi. Dopo il gustosissimo antipasto del pre-festival andato in scena a San Costanzo con ospiti di assoluto livello tra cui Andrea Delogu e Veronica Pivetti, oggi la X edizione della kermesse inizia ufficialmente a Fano con più di centocinquanta proposte culturali: dalle presentazioni di libri, protagonisti dalla colazione fino a tarda notte, ai laboratori per bambini, dagli aperitivi scientifici alle mostre.

Il pubblico di Passaggi a San Costanzo

Si parte alle 18.30, alla Mediateca Montanari Memo: sarà la volta di “Piccoli asSaggi – La saggistica per diventare grandi”. Chiara e Davide Morosinotto parleranno di “La paura del leone. Perché tutti gli animali si spaventano e perché alla natura va bene così” (Rizzoli) in compagnia di Valeria Patregnani, direttrice del Sistema bibliotecario Fano (per bambini dai 10 anni in poi).

Sempre alle 18.30, alla Sala da tè L’Uccellin Bel Verde, in via Rinalducci, inizieranno i “Calici di Scienza”, conversazioni e aperitivo con i docenti dell’Università di Camerino. Il titolo dell’incontro è “Smascheriamo i Parabeni”. Si discuterà della “parabenoia”, tra miti e realtà, assieme a Giulia Bonacucina, tecnologa farmaceutica.

Dalle 19.00 alle 20.00, presso la Chiesa Sant’Arcangelo (Via M. Lanci, angolo Corso G. Matteotti) ci sarà l’inaugurazione delle cinque mostre accessibili al pubblico durante il festival. Il percorso inaugurale avverrà in compagnia di Vittorio Sgarbi, Paola Gennari, curatrice degli eventi artistici del festival, e Luigi Contu, direttore Agenzia Ansa.

Alle 19.00, nella Chiesa di San Francesco, partirà la rassegna “Libri alla San Francesco”. Fabio Panetta presenterà “Presente e futuro della moneta nell’era digitale. Le opportunità per il risparmio e lo sviluppo” (Ecra), e ne discuterà assieme a Federico Fubini, giornalista del Corriere della Sera.

Alla stessa ora, nel Chiostro delle Benedettine, esordirà la rassegna sulle nuove tecnologie “Futuropresente” con protagonista l’avvocato Guido Scorza, membro del Garante per la protezione dei dati personali, autore con Alessandro Longo del saggio “Intelligenza artificiale. L’impatto sulle nostre vite, diritti e libertà” (Mondadori Università). Con lui converseranno Fiamma Goretti, esperta di comunicazione, e Paolo dello Vicario, esperto di performance marketing & AI. L’incontro è organizzato in collaborazione con Consorzio Datrix.

L’inaugurazione ufficiale del festival si terrà dalle 20.30, in Piazza XX Settembre, parteciperanno gli amministratori del Comune di Fano e della Regione Marche.

A seguire, il primo appuntamento con la rassegna “Libri in Piazza” e Vittorio Sgarbi, autore di “Raffaello. Un Dio mortale” (La Nave di Teseo). Un nome altrettanto popolare sarà alle 21 sul palco del Pincio: si tratta di Francesca Michelin, che presenterà “Il cuore è un organo” (Mondadori) in compagnia della cantautrice HU.

Alle 21.00 nella Chiesa di San Francesco, sarà la volta di Passaggi diVersi, la rassegna di poesia: Anna Franceschini col suo “Pietre da taglio” (Kurumuny) e Alessandra Carnaroli con “50 tentati suicidi più 50 oggetti contundenti” (Einaudi) si confronteranno con i poeti Marco Ferri e Fabrizio Lombardo.

Si ritorna in Piazza XX Settembre alle ore 22, con Stefania Andreoli, la quale presenterà “Lo faccio per me. Essere madri senza il mito del sacrificio” (Rizzoli), affiancata dalla giornalista di Repubblica, Maria Novella De Luca.

Allo stesso orario, al Pincio, continua “Fuori Passaggi” con Gaetano Pecoraro e il suo “Il male non è qui. Matteo Messina Denaro. Il romanzo” (Sperling & Kupfer). L’autore converserà con la psicologa e criminologa Flaminia Bolzan.
Sempre alle 22, nel Chiostro delle Benedettine, parte la rassegna “Arte, una storia per tutti”, curata da Marta Paraventi. Prima ospite sarà Rebecca Pedrazzi, fondatrice di NotiziArte, che presenterà “Futuri possibili. Scenari d’arte e intelligenza artificiale” (Jaca Book) con il curatore e ricercatore Giacomo Pigliapoco.

Tre gli appuntamenti di chiusura della prima giornata fanese, tutti e tre dalle 23 a mezzanotte. Al Pincio, la rassegna di graphic novel “Passaggi fra le Nuvole” ospiterà Elisa Menini, che illustrerà “Nippon Monogatari” (Oblomov) in compagnia del critico di fumetti Alessio Trabacchini.

La Chiesa di San Francesco ospiterà il primo autore della rassegna di narrativa “Europa/Mediterraneo”: l’italo-ucraino Yigal Leykin converserà sul suo romanzo “Il concerto” (Besa) insieme con la coordinatrice di Scuola Passaggi, Anna Lattanzi.

Sotto le stelle del Chiostro delle Benedettine, si parlerà, appunto, di guerre stellari con il noto divulgatore scientifico Luca Perri, intervistato da Egizia Marzocco dell’ Università Camerino sul suo best-seller “La scienza di guerre stellari. Dal Millennium Falcon alla spada laser. Cosa è ‘fanta’ e cosa è ‘scienza’” (Rizzoli).

Tutti gli incontri sono a ingresso libero e senza prenotazione. Il programma integrale e le variazioni dell’ultim’ora si trovano sul sito www.passaggifestival.it