Centro Pagina - cronaca e attualità

Pesaro

Export, le Marche presentano una piattaforma digitale gratuita per le aziende

Alma Network B2B è un portale che permetterà di incrociare domanda e offerta. Drudi, Gori e Carloni: «Spinta all'internazionalizzazione»

Da sinistra Alberto Drudi, Mirco Carloni e Matteo Gori

PESARO – Una piattaforma per permettere agli imprenditori marchigiani di incontrare virtualmente potenziali clienti in tutto il mondo. Questo grazie al supporto della Regione Marche e delle Camere di Commercio internazionali.

Gratuita, innovativa, aperta a tutte le aziende, semplice nella gestione, ricca di servizi e fortemente focalizzata sul business: sono i punti di forza della piattaforma digitale denominata ALMA NETWORK B2B ed interamente dedicata all’internazionalizzazione delle imprese marchigiane, che sarà online dal 2 febbraio 2022. Il progetto nasce da un’idea dell’Avv. Matteo Gori, avvocato esperto di diritto commerciale internazionale, e di Alberto Drudi, già presidente della Camera di Commercio di Pesaro Urbino, la quale ha immediatamente destato “attenzione e sensibilità” nel vicepresidente della Regione Marche, Mirco Carloni.

Una concreta collaborazione tra pubblico-privato, che consentirà alle imprese di godere gratuitamente di una vetrina virtuale sulla quale promuoversi e, soprattutto, di beneficiare di un’infrastruttura tecnologica protesa a instaurare relazioni dirette tra le imprese marchigiane e nuovi canali distributivi nei Paesi emergenti. Obiettivi che coincidono con quelli della Regione Marche, che sta rafforzando e innovando le forme di sostegno alle imprese per accompagnarle e per renderle più competitive sui mercati internazionali, anche attraverso strumenti e servizi dedicati.

Le Marche incontrano il mondo e, in particolare, alcuni mercati di Paesi emergenti come Emirati Arabi, India ed il Sud Est asiatico, con particolare riferimento a Vietnam ed Indonesia, ma anche di partner tradizionali come Russia e Cina. Si tratta di Paesi che stanno spingendo sull’innovazione e che, grazie al digitale, muovono le loro economie: la sfida di ALMA NETWORK B2B sarà proprio quella di intercettarli e di dirottarli sulle eccellenze del nostro territorio.

Matteo Gori, avvocato esperto di diritto commerciale internazionale ha sottolineato: «Abbiamo cercato di cogliere un’opportunità di crescita da questo difficile periodo e situazione di congiuntura, avvalendoci di nuovi strumenti vincenti, ovvero del digitale e del networking. La piattaforma favorisce matching a distanza nonchè l’internazionalizzazione e digitalizzazione delle nostre imprese, con un solo servizio. Un vero proprio export digitale che sensibilizzi ed aiuti le aziende marchigiane, in particolare le PMI, a compiere un passo definitivo in direzione dell’utilizzo delle tecnologie e dei processi di internazionalizzazione».

Alberto Drudi, past president Camera di Commercio di Pesaro Urbino ha detto: «Rafforzare la capacità delle imprese di operare sui mercati internazionali, assistendole nell’individuazione di nuove opportunità di business nei mercati già serviti e nello scouting di nuovi o primi mercati di sbocco è stato per me un impegno costante negli anni in cui ho guidato l’ente camerale».

Mirco Carloni, vicepresidente della Regione Marche ha concluso la conferenza stampa: «La Regione Marche ha deciso di investire su piattaforme digitali e supporti tecnologici che creano matching e questa è una di quelle iniziative per fare promozione dei nostri prodotti e delle nostre eccellenze. La digitalizzazione dell’incrocio tra domanda e offerta può essere la strada con cui le nostre imprese potranno continuare a crescere. Come abbiamo stretto accordi sistemici con Sace, Simest, Ice e Camera di commercio, anche questo network sarà utile a far sviluppare nuovi contatti e agganciare nuovi mercati internazionali per i nostri imprenditori»